Primoz Roglic ha vinto l’undicesima tappa della Vuelta 2021. Odd Eiking è riuscito a conservare la Maglia Rossa.

VALDEPENAS DE JEAN (SPAGNA) – Primoz Roglic ha vinto l’undicesima tappa della Vuelta. Dopo il successo nella prima frazione, lo sloveno si è ripetuto sul traguardo di Valdepenas de Jean al termine di un percorso molto impegnato. Lo sloveno con la sua squadra è riuscito a tenere la corsa chiusa per poi sparare tutto sull’ultimo strappo.

L’unico a provare a tenere il suo ritmo è stato Enric Mas (poi 2° a 3″), ma negli ultimi metri il portacolori della Jumbo-Visma ha dimostrato di essere il più forte in queste tappe. Terzo posto per Miguel Angel Lopez (a 5″). Il migliore degli italiani è stato Giulio Ciccone (17° a 23″).

Le classifiche

Nonostante un finale abbastanza impegnativo, Odd Eiking (10° a 11″) è riuscito a conservare la Maglia Rossa. Il distacco su Guillaume Martin resta invariato a 58″, mentre scende leggermente quello su Primoz Roglic che ora ha 1’56” di ritardo dal norvegese. Perde una posizione, invece, Giulio Ciccone (ora 12° a 6’22” dal leader).

Di seguito tutti i leader delle classifiche della Vuelta:

Maglia Rossa – Odd Christian Eiking (Intermarche-Wanty-Gobert-Materiaux)
Maglia Verde – Fabio Jakobsen (Deceuninck-Quick-Step)
Maglia a Pois – Damiano Caruso (Bahrain Victorius)
Maglia Bianca – Egan Arley Bernal (Ineos Granadiers)

La dodicesima tappa

Non c’è un attimo di tregua alla Vuelta. Anche la dodicesima tappa (da Jaen a Cordoba, 175 km) è molto movimentata, anche se il finale sembra essere semplice. L’ultimo GPM di giornata è stato posizionato a poco meno di 20 chilometri dal traguardo.

Un percorso che, come visto in questi ultimi giorni, si adatta molto bene alle fughe. Da capire cosa vorranno fare i ‘big’ e le ruote veloci che tengono in salita. Ci aspettiamo sicuramente una frazione molto intensa e che potrebbe riservare molte sorprese.


Paralimpiadi, Italia show nel nuoto: cinque medaglie conquistate. Niente sciabola per Bebe Vio

Europei volley femminile, Italia inarrestabile. Battuta anche la Croazia