Fabio Jakobsen ha vinto la sedicesima tappa della Vuelta 2021. L’olandese sul traguardo di Santa Cruz de Bezana ha preceduto Meeus e Trentin.

SANTA CRUZ DE BEZANA (SPAGNA) – Fabio Jakobsen ha vinto la sedicesima tappa della Vuelta 2021. Volata perfetta da parte dell’olandese, al suo terzo successo in questo giro, che sul traguardo di Santa Cruz de Bezana ha preceduto il belga Jordi Meeus e il nostro Matteo Trentin. Italiani comunque in evidenza anche con Alberto Dainese (quinto) e Riccardo Minali (ottavo).

Sfortunato, invece, Giulio Ciccone. Il migliore dei nostri ciclisti in classifica generale è stato costretto al ritiro dopo una caduta ad inizio tappa. Per gli altri big la frazione non ha riservato particolari inconvenienti. Sul traguardo sono arrivati tutti insieme ed ora la sfida si sposta sulle montagne.

Le classifiche

Un altro giorno in rosso per Odd Eiking. Il norvegese ha sempre un vantaggio di 54″ su Guillaume Martin e di 11’36” su Primoz Roglic. Dopo la caduta di Giulio Ciccone, il migliore degli italiani è diventato Damiano Caruso (22° a 38’47” dal leader).

Questi tutti i leader delle classifiche della Vuelta:

Maglia Rossa – Odd Christian Eiking (Intermarche-Wanty-Gobrt-Materiaux)
Maglia Verde – Fabio Jakobsen (Deceuninck-Quick-Step)
Maglia a Pois – Romain Bardet (Team DSM)
Maglia Bianca – Egan Arley Bernal (Ineos Granadiers)

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

La Vuelta
fonte foto https://www.facebook.com/lavuelta

La diciassettesima tappa

Si ritorna a salire alla Vuelta. Una diciassettesima tappa sicuramente molto impegnativa da Unquera a Lagos de Covadonga. Sono 185,8 i chilometri in programma, con due salite di prima categoria e un high category finale che potrebbe creare non pochi problemi a Eiking.

Il percorso sembra essere l’ideale per provare a mettere in difficoltà Roglic, ma lo stesso sloveno potrebbe decidere di attaccare per iniziare a ipotecare la vittoria finale. Da precisare che potremmo assistere anche a due tappe in una: da una parte la fuga che potrebbe lottare per la vittoria, mentre dall’altra parte ci sarà la battaglia per la Maglia Rossa.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/lavuelta


Paralimpiadi Tokyo, l’Italia supera la soglia delle 40 medaglie

Vuelta, prova di forza di Primoz Roglic a Lagos de Covadonga