VW Passat GTE: a 130 km/h in silenzio

VW Passat GTE, iniziate le prevendite in Italia della variante ibrida plug-in della tedesca Auto dell’anno in carica. Uno straordinario motore da 220 CV che a 130 km/h viaggia nel silenzio.

La VW Passat GTE è una delle vetture più attese del mercato, apre la via alle ibride europee tutto campo, capaci di contrastare la supremazia delle giapponesi, leggi Toyota, in un mercato mondiale che cresce a vista d’occhio. I modelli con propulsori ibridi plug-in (PHEV) dovrebbero quadruplicare entro il 2018 raggiungendo le 900.000 unità, con previsione di toccare quota 3,3 milioni nel 2022. Cifre più che interessanti anche per un colosso come Volkswagen che nella fascia più appetibile è già in grado di schierare Passat e Golf GTE.

Battere le giapponesi in un mercato che hanno inventato (la prima Toyota Prius fu lanciata nel 1997), ma in un Gruppo, dove il socio di maggioranza si chiama Porsche, non mancano certo le risorse. Ecco dunque la VW Passat GTE che come la sua super potente, super raffinata e… super costosa “cugina” Porsche 918 Hybrid sfrutta le meraviglie della tecnologia ibrida plug-in per offrire anche nel segmento delle medie premium una valida alternativa ai motori tradizionali che per giunta conviene sia al portafoglio (consumo) sia all’ambiente (emissioni nocive).

A differenza delle totalmente elettriche che in fatto di prestazioni, fatte le debite eccezioni, sono a dir poco “scarsine”, la VW Passat GTE la cavalleria ce l’ha e come. Il suo 1.4 TSI da 156 CV e 250 Nm di coppia massima, accoppiato al motore elettrico da 116 CV, permette di disporre di una potenza totale di 218 CV a cui corrispondono 400 Nm di coppia motrice. La VW Passat GTE scatta da 0 a 100 km/h in 7,4 secondi e sulle autostrade tedesche può filare a oltre 225 km/h!

Ciò non toglie che, ad andatura normale si può contare su un’autonomia massima di 1.100 km con un consumo medio di 1,6 L/100 km, emissioni di CO2 di 37 g/km e 50 km percorribili in modalità 100% elettrica. Da notare che in “elettrico” si possono toccare i 130 km/h in assoluto silenzio e ad emissioni zero. il guidatore può scegliere fra tre modalità di guida: elettrica, ibrida (la gestione dei due motori è demandata alla centralina) e GTE, rende più brillante la risposta di sterzo, unità propulsiva, acceleratore e cambio. Quest’ultimo è automatico doppia frizione DSG a 6 rapporti.

Sul display multifunzione della strumentazione il guidatore vede sempre quale modalità è attiva e può scegliere come gestire la corrente immagazzinata nella batteria. La batteria agli ioni di litio ha una capacità di 9,9 kWh e si può ricaricare tramite una rete elettrica, oppure sfruttando la stessa energia cinetica dell’auto o attivando l’opzione Battery Charge (ricarica batteria). In questo modo si ha a disposizione l’intera potenza di carica quando, per esempio entrati in città, ci si vuole muovere in modalità esclusivamente elettrica ad emissioni zero.

La linea della VW Passat GTE è sottolineata dal design personalizzato, dove spiccano le luci diurne a Led a forma di C, il paraurti dedicato e la mascherina attraversata da una striscia blu.
Il blu è ripreso anche negli interni sia per l’illuminazione ambiente sia sul volante multifunzione, con cuciture di questo colore come il pomello del cambio e i sedili in Alcantara e pelle. Specifici il sistema infotainment e la strumentazione con Powermeter.

Le consegne della Passat GTE, disponibile anche in versione Variant, sono previste a partire da febbraio 2016. Prezzi a partire da 46.500 euro (Passat GTE) e 47.500 euro (Passat GTE Variant)

Volkswagen Passat GTE.
Volkswagen Passat GTE.

ultimo aggiornamento: 28-07-2015

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X