Zenit San Pietroburgo-Milan 2-3, 3 ottobre 2012: i rossoneri volano in Russia

Il nostro viaggio nella storia del Milan prosegue con una sfida che sicuramente i tifosi rossoneri ricorderanno.

chiudi

Caricamento Player...

In attesa di addentrarci con i nostri approfondimenti nel derby, andiamo a rivivere un match che si è giocato precisamente cinque anni fa: il Milan vinceva in casa dello Zenit in una partita che valeva per il girone di Champions League.

Il resoconto del match: bum bum Milan, lo Zenit rientra ma decise un autogol.

Il Milan vuole chiudere subito i giochi e parte forte. I rossoneri riescono a trovare il vantaggio poco prima del 15′ con Emanuelson che trafigge il portiere avversario con una punizione deviata la barriera. La rete dell′1-0 carica la squadra italiana che con il centrocampista olandese va vicina al raddoppio poco dopo. 2-0 che arriva al 16′ con El Shaarawy bravo a saltare tre uomini e trafiggere Malafeev dopo il servizio di Boateng. Il doppio vantaggio fa calare il ritmo dei rossoneri, con i padroni di casa che si gettano in avanti ma devono fare i conti con un Abbiati in serata che dice di no un paio di volte a Hulk, a Shirokov e a Brystov. Allo scadere il numero uno rossonero deve arrendersi al brasiliano che dai 7 metri lo fulmina.

Christian Abbiati
Christian Abbiati

Nella ripresa il Milan non riesce a reagire con lo Zenit che trova subito il pari: sugli sviluppi di un corner dormita clamorosa di Montolivo e Abate che permettono a Shirokov di realizzare il 2-2. Il match sembra indirizzarsi verso questo punteggio quando alla mezz′ora un cross di Montolivo viene deviato nella propria porta da Hubocan. La reazione avversaria arriva immediata con una conclusione di Anyukov deviata in angolo da Abbiati. Termina qui il match con il Milan che porta a casa una vittoria fondamentale.

Il tabellino del match

Zenit San PietroburgoMilan 2-3

Zenit San Pietroburgo (4-3-3): Malafeev; Anyukov, Hubocan, Lombaerts (89′ Bukharov), Criscito; Shirokov, Witsel, Fayzulin (34′ Kanunnikov); Hulk, Kerzhakov, Bystrov (72′ Zyryanov). A disp. Baburin, Bruno Alves, Lumb, Lukovic. All. Spalletti

Milan (4-2-3-1): Abbiati; Abate, Zapata, Bonera, Antonini; de Jong, Montolivo, Emanuelson (64′ Nocerino), Boateng (81′ Yepes), El Shaarawy; Bojan (52′ Pazzini). A disp. Amelia, Mexes, Flamini, Robinho. All. Allegri

Arbitro: Sig. Felix Brych (Germania)

Marcatori: 13′ Emanuelson (M), 16′ El Shaarawy (M), 45+2′ Hulk (Z), 49′ Shirokov (Z), 30′ Hubocan (M)

Ammoniti: Fayzulin, Anyukov, Hubocan, Shirokov (Z); Bonera, El Shaarawy, Yepes (M)