Iniziativa Zone franche urbane: di cosa si tratta?

Zone franche urbane, tutto quello c’è da sapere sull’iniziativa nata dall’’esperienza francese: di cosa si tratta e il loro censimento

chiudi

Caricamento Player...

Cosa sono le zone franche urbane? Sono in tanti a ricercare in rete informazioni su questa speciale iniziativa che dopo il successo raccolto in Francia è arrivata anche in Italia. Ecco una pratica guida che vi illustrerà la situazione delle zone franche urbane nel territorio italiano.

Zone franche urbane

Con il termine zona franca urbana si intende un quartiere o una circoscrizione con un numero di abitanti pari a 30000 in cui il governo ha deciso di investire per la creazione di piccole e micro imprese. Si tratta di un vero e proprio processo di rivitalizzazione economica studiato nei minimi dettagli considerando una serie di fattori e parametri socio economici:

  • abitanti per quartiere;
  • numero di disoccupati;
  • percentuale di persone uscite anticipatamente dal percorso di studio.

Con l’iniziativa zona franche urbane, il governo si impegna ad offrire un regime di esonero contributivo e fiscale alle piccole imprese con un numero massimo di 50 dipendenti. A loro volta le aziende si impegnano a riservare il 30% dei posti a coloro che vivono nei quartieri classificati come zone franche urbane.

Censimento

Sono diverse le zone franche urbane presenti nel territorio italiano. Al momento il censimento delle ZFU comprende: la zona Franca dell’Aquila istituita con il decreto legge del 28 aprile 2009 comprendente le zone colpite dal terribile terremoto del 2009. Il decreto Sviluppo del 2012 ha allargato le agevolazioni fiscali anche a tutte le impresi presenti sul territorio dell’obiettivo Convergenza: Campania, Calabria, Sicilia e Puglia. Non solo, gli interventi di agevolazione fiscale hanno toccato anche tutti i comuni della provincia di Carbonia Iglesias. Una zona franca urbana è presente anche in Emilia Romagna e riguarda le zone colpite dall’alluvione del 2014 e dal terremoto del 2012. Infine c’è la zona franca della Lombardia  al cui interno trovano spazio i centri storici e i centri abitati dei comuni del Mantovano colpiti dal sisma del 20 e 29 maggio 2012.certificato_unicasim