Al via da oggi lo sciopero degli autotrasporti merci e quello degli aerei: possibili disagi per il Paese. Quali sono le durate previste.

La settimana si apre all’insegna degli scioperi per l’Italia. Da oggi, lunedì 11 aprile 2022, al via lo sciopero degli autotrasporti merci e quello di alcune compagnie aeree. In particolare i gruppi del personale Vueling ed Enav si fermeranno dalle ore 13.00 alle ore 17:00. Invece quello degli autotrasporti merci sarà più lungo. Lo stop durerà fino alle 24:00 del 15 aprile.

Dunque sono due i settori che hanno previsto il fermo: quello degli aerei e quello degli autotrasporti, che va dalla logistica al trasporto di merci. Il sito del Ministero dei Trasporti, nella sezione dedicata agli scioperi, comunica che lo stop nazionale è stato indetto il 16 marzo da Trasporto Unito. Il fermo sarà piuttosto lungo, da oggi fino alla mezzanotte del 15 aprile, e le conseguenze sui disagi potrebbero non mancare.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Sciopero aereo

Per quanto riguarda lo stop dei servizi aerei, Enav ha informato che oggi, lunedì 11 aprile, dalle ore 13:00 alle ore 17:00 il Centro di Controllo d’Area di Milano ha previsto uno sciopero indetto dai sindacati Ugl-Ta e Unica. L’azienda ha voluto rassicurare tutti i viaggiatori: “Saranno garantite le prestazioni indispensabili secondo le norme vigenti”.

Insieme all’Enav anche i lavoratori della Vueling Italia hanno deciso il fermo nazionale, sempre nella stessa fascia oraria delle 13:00-17:00. Al momento sono previsti regolarmente i servizi dalle fasce che vanno dalle 7:00 alle 10:00 e dalle 18:00 alle 21:00. Tuttavia è bene controllare di continuo il proprio volo perché non sono esclusi ritardi o cancellazioni.

Aereo
Aereo

Gli scioperi di aprile

Non solo quelli di oggi, ma sono diversi gli scioperi nazionali e locali, con annesse manifestazioni, previsti per il mese di aprile 2022. In particolare, per il mese di aprile che resta, è previsto uno sciopero generale il 22 di tutti i settori pubblici e privati, indetto da A.L.Cobas. Il fermo è previsto per il settore aereo, per tutta la giornata, per il settore ferroviario, con termine alle 21:00 e per le autostrade con termine alle 22:00. Anche i lavoratori della raccolta, produzione, commercializzazione, trasporto, distribuzione e logistica merci si uniranno allo sciopero.

Sempre il 22 aprile, inoltre, è prevista una manifestazione nazionale, indetta da USB Lavoro privato, con un corteo che partirà alle ore 14:00 da Piazza della Repubblica. Lo slogan è “contro il Governo del carovita e della guerra è l’ora della variante operaia, senza lavoratori non c’è vera ripresa”. Tra le richieste dei lavoratori ci sono quelle dell’aumento degli stipendi e delle pensioni e di introdurre il salario minimo.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 11-04-2022


Elezioni Francia: Macron e Le Pen vanno al ballottaggio

Allarme intelligence Gb: la Russia usa armi al fosforo