25 aprile, Mattarella all’Altare della Patria, Conte alle Fosse Ardeatine

L’Italia si prepara a festeggiare il 25 aprile. Andiamo a vedere tutti gli eventi in Italia e il significato di questo giorno.

ROMA – L’Italia si prepara a festeggiare la Liberazione. Il 25 aprile come sempre nel nostro Paese viene commemorata la sconfitta definitiva del fascismo e del nazismo nella Seconda Guerra Mondiale. Andiamo a vedere il significato del giorno e gli eventi in Italia.

Festa della Liberazione, la cerimonia all’Altare della Patria

Come di consueto le celebrazioni per la Festa della Liberazione sono iniziate con la cerimonia della deposizione di una corona di fiori all’Altare della Patria.

Sergio Mattarella
fonte foto comunicato stampa

Giuseppe Conte alle Fosse Ardeatine

Il premier Giuseppe Conte, accompagnato dal sindaco di Roma Virginia Raggi, si è recato alle Fosse Ardeatine, uno dei luoghi in cui si è consumata la violenza nazista contro la popolazione italiana.

“Penso che questa giornata non debba essere vissuta riproponendo antiche divisioni o vecchi pregiudizi. È il giorno in cui abbiamo riconquistato la nostra indipendenza, che ha avviato la rinascita della nazione e nel quale possiamo tutti rinvenire le radici del nostro patto costituzionale”, ha dichiarato il premier Conte in un’intervista a La Repubblica.

25 aprile, il significato della Festa della Liberazione

Era il 25 aprile 1945 quando il Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia ha proclamato l’insurrezione generale in tutti i territori occupati dal fascismo e dal nazismo. Una dura lotta che è terminata il 1° maggio con Bologna e Genova e Venezia che sono state liberate dai ‘nemici’.

Una data che il governo presieduto da Alcide De Gasperi ha deciso di far diventare festa nazionale. Una proposta avvallata da re Umberto II con un decreto legislativo emanato il 22 aprile 1946 anche se l’istituzionalizzazione è arrivata solamente il 27 maggio 1949.

Gli eventi del 25 aprile

Come ogni anno, il 25 aprile sono in programma diverse manifestazioni in tutta Italia. Grande attenzione per quanto succederà a Roma con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che inaugurerà le manifestazioni con una corona d’alloro all’Altare della Patria. Subito dopo si sposterà a Vittorio Veneto per omaggiare il Monumento ai Caduti. Sempre nella Capitale ci sarà un omaggio alle Fosse Ardeatina della sindaca Raggi mentre saranno alla sinagoga Luigi Di Maio e il ministro Bonafede.

A Torino sarà aperto dalle 10 alle 22 il Museo diffuso della Resistenza, della deportazione, della guerra, dei diritti e della libertà. A Milano previsto un corteo che si concluderà in Piazza Duomo con la partecipazione del sindaco Beppe Sala e del segretario del PD, Nicola Zingaretti. Il presidente della Camera, Roberto Fico, sarà a Napoli per la deposizione di fiori in onore ai caduti in Piazza Salvo d’Acquisto. Presente anche il sindaco Luigi De Magistris.

ultimo aggiornamento: 25-04-2019

X