500 Abarth vs Mini Cooper S: sprint e potenza in formato city car
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

500 Abarth vs Mini Cooper S: sprint e potenza in formato city car

500 Abarth Vs Mini Cooper S

500 Abarth vs Mini Cooper S: due classici del segmento city car riproposti in chiave moderna ed aggressiva, due compatte grintose e performanti.

La 500 Abarth e la Mini Cooper S sono due city car compatte ad alte prestazioni; la prima si basa sulla FIAT 500 ed è una versione speciale realizzata dalla Abarth, un altro marchio del Gruppo FCA. La Mini Cooper S, invece, è un allestimento della gamma Mini, prodotto nelle gamme tre e cinque porte, cabriolet, Clubman e Countryman. La 500 della casa dello Scorpione prende il nome di ‘Abarth 595’ ed è disponibile in tre allestimenti: Pista, Turismo e Competizione.

Decreto Salva Casa: ecco tutte le modifiche che potrai apportare alla tua abitazione

Motorizzazioni a confronto

La 500 Abarth offre un solo propulsore, il 1.4 Turbo T-Jet. Si tratta di un 4 cilindri in linea, sovralimentato, a trazione anteriore e abbinato ad un cambio manuale a cinque rapporti. Sulla versione base viene offerto nella taratura da 145 CV; la gamma si completa con le varianti da 160 CV (Pista), 165 CV (Turismo) e 180 CV (Competizione).

Le motorizzazioni Mini Cooper S sono due, una a diesel e una a benzina. Entrambe sono unità a 4 cilindri in linea sovralimentate da 2.0 litri (pur con cilindrata leggermente differente). Il propulsore a gasolio, abbinato alla trazione anteriore e ad un cambio automatico a 8 rapporti, viene proposto in due tagli di potenza: 170 CV e 190 CV (solo per Clubman e Countryman). Il benzina, invece, viene coadiuvato da una trasmissione manuale a 6 marce e sviluppa una potenza di 192 CV.

500 Abarth Vs Mini Cooper S
Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/126729696@N07/42978239900

Le dotazioni di serie

Ciascuna versione della gamma 595 Abarth presenta alcune dotazioni specifiche; la ‘Pista’ include una vernice speciale (verde adrenalina) e compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto; la ‘Turismo’ punta sul carattere sportivo con assetto ribassato, sedili sportivi, volante in pelle, cerchi in lega da 17” diamantati a 10 razze oltre ad una tecnologia di bordo che comprende UConnect, radio DAB e schermo touch (da 5” o 7”). Infine, la versione ‘Competizione’ prevede freni Brembo, ammortizzatori Koni e terminale di scarico Record Monza.

Per quanto riguarda la Mini Cooper S, l’equipaggiamento di serie include Head-up display, MINI Connect e sistema di navigazione MINI Professional con schermo da 8.8”; tra i dispositivi di sicurezza figurano Parking Assistant, controllo dinamico della stabilità e della trazione, il MINI Driving Assistant, il Cruise Control adattivo, il sistema di rilevamento dei pedoni, il Collision Mitigation e il Traffic Sign Memory.

Listino prezzi 500 Abarth vs Mini Cooper S

Il confronto sui prezzi di listino ‘premia’ la gamma Mini che, in base alla combinazione tra configurazione e motorizzazione, arriva a costare anche il doppio della 595. I modelli a benzina presentano prezzi di attacco che vanno dai 27.250 euro, necessari per un entry level tre porte, fino ai 36.400 euro (Countryman top di gamma). Le versioni con motore a gasolio solo leggermente più costose: il range di prezzi è compreso tra 30.000 euro e 43.050 euro. La gamma 595 Abarth si colloca in una fascia appena al di sotto; la versione base è a listino a partire da 22.750 euro mentre l’allestimento di vertice – Competizione – viene offerto a partire da 29.500 euro.

Fonte immagine: https://twitter.com/TeamAbarth

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/126729696@N07/42978239900

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 15 Ottobre 2018 12:52

Honda HR-V: un SUV crossover compatto di fascia medio-alta

nl pixel