Caos a Palermo, mancano i presidenti di seggio alle votazioni, la gente torna a casa. Segnalata la chiusura di 15 sezioni.

In sede di elezione per eleggere il nuovo sindaco e per votare i referendum, a Palermo diverse sezioni erano chiuse. Alcuni scrutatori hanno deciso all’ultimo minuto di non presenziare. Come se non bastasse, alcuni seggi erano senza presidente, e mancava anche il materiale elettorale: nei seggi mancavano urne e schede.

Ma anche durante il rilascio delle schede elettorali sono stati riscontrati alcuni problemi, per cui non si è trovata soluzione nemmeno dopo l’apertura delle urne. Secondo quanto dichiarato dalla prefettura, attualmente sono 38 i seggi che risultano essere ancora scoperti. Gli uffici di via Cavour di stanno adoperando per garantire il diritto al voto a tutti i cittadini, cercando di sopperire alla mancanza di presidenti e scrutatori.

Elezioni
Elezioni

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Fabrizio Ferdanelli sul caos durante le votazioni palermitane

Lo staff di Fabrizio Ferrandelli, candidato sindaco di Azione e Più Europa, si è dimostrato indignato a seguito della situazione verificatasi a Palermo. “Quello che sta accadendo in queste ore è al limite dell’inverosimile. Mancherebbero infatti più 100 presidenti di seggio, una anomalia che mette a rischio la democrazia e il voto dei palermitani di domani.” E continua: “Sono tantissimi gli scrutinatori e i rappresentanti di lista ancora in attesa e al quale è impedito insediarsi. La prefettura intervenga e prenda misure urgenti per garantire alle cittadine e ai cittadini di Palermo di andare al voto in assoluta sicurezza e assicurare loro di potersi esprimere sia sulla scelta del nuovo sindaco che sui quesiti referendari”, ha concluso.

Ma non si tratta delle uniche segnalazioni. La scuola Bragaglia ha segnalato anche altri problemi: “Viene negato il diritto al voto, i presidenti non ci sono e non si sa se arriveranno. È tutto falsato” dice una scrutinatrice. Mi è stato impedito di votare perché nella mia sezione, la numero 37 della scuola Valverde, mancano presidente e segretario. Ho avvisato la questura”. Sono queste le parole di un post di Facebook di Raffaella Maria Cosentino, giornalista della Rai.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 12-06-2022


Vittoria, la bimba di 4 anni scomparsa in spiaggia a Torre Annunziata è morta

Salento, trovato morto incappucciato e legato a un tavolo