Abuso d'ufficio, l'ultimatum di Luigi Di Maio a Salvini

Di Maio, ultimatum a Salvini: Il governo va avanti a un patto: meno stro…

Abuso d’ufficio, Luigi Di Maio manda un ultimatum a Matteo Salvini: “Sia chiaro, il governo va avanti ma a un patto: più lavoro e meno stronzate”.

Luigi Maio manda un ultimatum a Matteo Salvini sulla tenuta del governo. A pochi giorni dalle elezioni europee il clima al governo è incandescente e la situazione è precipitata dopo l’apertura di un nuovo campo di battaglia. Si tratta del reato di abuso di ufficio.

Lauigi Di Maio e Matteo Salvini
Roma 01/06/2018 – giuramento Governo Italiano / foto Insidefoto/Image nella foto: Luigi Di Maio-Matteo Salvini

Salvini vuole abolire il reato di abuso d’ufficio

Matteo Salvini ha fatto sapere di essere intenzionato ad abolire il reato per sfoltire la burocrazia italiana.

Io non so cosa fanno Berlusconi, Renzi, Monti, Di Maio, io faccio quello che ritengo sia giusto per gli italiani – ha dichiarato Matteo Salvini. Bisogna togliere burocrazia, togliere vincoli, aprire cantieri“.

Se per paura che qualcuno rubi blocchiamo tutto allora mettiamo il cartello affittasi ai confini dell’Italia e ci offriamo alla prima multinazionale cinese che arriva. Se uno ruba lo metto in galera, ma non possiamo per presunzione di colpevolezza bloccare tutto“, ha concluso il vicepremier leghista.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

L’ultimatum di Luigi Di Maio a Salvini: Il governo va avanti ma a un patto, più lavoro e meno stron…

Immediata e dura la risposta di Luigi Di Maio alla proposta di Salvini di abolire il reato di abuso d’ufficio. Il numero uno del Movimento Cinque Stelle ha dichiarato guerra alla Lega e ha assicurato che combatterà il provvedimento proposto da Salvini.

Con un lungo messaggio condiviso sulla propria pagina Facebook Di Maio è poi tornato a parlare della tenuta del governo mandando un messaggio chiaro agli alleati.

“Parliamo di un reato in cui cade spesso chi amministra, è vero, ma se un sindaco agisce onestamente non ha nulla da temere. Non è togliendo un reato che sistemi le cose. Il prossimo passo quale sarà? Che per evitare di far dimettere un sottosegretario togliamo il reato di corruzione? Sia chiara una cosa, per noi il governo va avanti, ma a un patto: più lavoro e meno stronzate!“.

Fonte foto copertina: https://www.facebook.com/LuigiDiMaio

ultimo aggiornamento: 24-05-2019

X