L’acciaieria di Terni passa da Thyssenkrupp ad Arvedi. La notizia è stata confermata dalla multinazionale tedesca.

TERNI – L’acciaieria di Terni passa da Thyssenkrupp ad Arvedi. L’Ast, quindi, ritorna italiana dopo diversi anni trascorsi sotto il controllo della multinazionale tedesca. Nelle ultime ore le voci di un cambio di proprietà si erano intensificante e la fumata bianca è arrivata nelle prime ore di giovedì 16 settembre 2021 con un comunicato da parte della stessa società tedesca.

Si tratta di una azienda con un fatturato da circa 1,7 miliardi di euro con impegnati circa 2.700 dipendenti. Arvedi, invece, è un gruppo impegnato nella produzione e lavorazione di acciaio e conta circa 3.500 lavoratori.

Il comunicato della Thyssenkrupp

A comunicare la cessione è stata la stessa multinazionale tedesca, riportata da La Repubblica: “La Thyssenkrupp ha annunciato la vendita di Acciai Speciale Terni (Ast), inclusa la relativa organizzazione commerciale in Germania, Italia e Turchia, alla società italiana Arvedi, raggiungendo così un nuovo traguardo nel riassetto del gruppo. E’ stato concordato di non divulgare il prezzo di acquisto. La transazione è soggetta all’approvazione del Consiglio di Sorveglianza di Thyssenkrupp AG e all’autorizzazione dell’autorità antitrust europea“.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Operai Lavoro
Operai Lavoro

Arvedi: “Si tratta di un rafforzamento del gruppo”

L’operazione consente ad Arvedi “di rafforzare il gruppo in quando ne completa in una sinergia industriale il mix produttivo. Un’operazione di sistema Paese che potrebbe dare inizio ad altri sviluppi positivi. Ci fa piacere il segno di continuità e di fiducia che la Società Thyssenkrupp ha desiderato dimostrare valutando la possibilità di mantenere una quota di partecipazione di minoranza in Ast“, ha detto il fondatore e presidente Giovanni.

Ma in futuro non si esclude la possibilità da parte dell’azienda di entrare definitivamente in controllo dell’acciaieria. Nei prossimi giorni, inoltre, sono attesi altri dati su questa operazione conclusa nella giornata di giovedì 16 settembre 2021.

ultimo aggiornamento: 16-09-2021


Auto, in Europa il mercato perde quota: in estate -24 per cento sul 2019

Green Pass obbligatorio e tamponi a prezzi calmierati: ecco quanto costeranno