Addio alle reti 3G: come preparare il tuo smartphone al futuro
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Addio alle reti 3G: come preparare il tuo smartphone al futuro

ragazza al cellulare

Entro il 2025, le reti 3G saranno dismesse, rendendo obsoleti molti vecchi cellulari: come prepararsi al passaggio al 4G e 5G.

Entro la fine del 2025, le reti 2G e 3G saranno smantellate, lasciando spazio al 4G e 5G. Questa transizione comporterà l’obsolescenza di molti dispositivi che ancora utilizzano il 3G.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

Vodafone e TIM hanno già completato lo switch off delle proprie reti 3G, rispettivamente a febbraio 2021 e ottobre 2022.

Mentree, WindTre e Iliad sono gli unici operatori in Italia che non hanno ancora dismesso completamente il 3G, quindi, aspettando il termine.

cellulare smartphone uomo

L’addio alle reti 3G: le cause

Come riportato da Money.it, la decisione di dismettere le reti 3G deriva dalla necessità di liberare frequenze per le tecnologie più avanzate come il 4G e il 5G.

Queste frequenze sono essenziali per migliorare le prestazioni della rete mobile, fornendo velocità di connessione più elevate e una maggiore capacità di gestione del traffico dati.

Anche se le reti 2G saranno dismesse successivamente, entro il 2029, la loro utilità persiste ancora in molti dispositivi industriali come sistemi di allarme, contatori elettrici e POS che utilizzano SIM M2M (machine-to-machine).

Con la dismissione delle reti 3G, i vecchi cellulari che non supportano il 4G non saranno più in grado di navigare su internet velocemente.

Telefoni come l’iPhone 4 o i Samsung Galaxy S2 e S3 potranno essere utilizzati solo per le chiamate o tramite connessione Wi-Fi. Per continuare a utilizzare internet mobile, sarà necessario passare a un cellulare che supporti almeno il 4G.

Come capire se il tuo smartphone supporta le reti 4G?

Verificare se il tuo smartphone supporta la rete 4G è un operazione semplice, basta seguire questi semplici passaggi riportati da Money.it:

In primis, è possibile controllare dalle impostazioni, nella sezione “Rete Mobile”. Sennò, si può prendere in mano il manuale di istruzioni del proprio dispositivo.

Infine, puoi provare a verificare l’indicatore di connessione. Se mostra 4G o VoLTE, il telefono lo supporta. Se invece mostra 2G, 3G o E, probabilmente non è abilitato per il 4G.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 2 Giugno 2024 11:46

YouTube si rinnova: ecco tutte le novità in arrivo

nl pixel