Eviation ‘lancia’ Alice, il primo aereo commerciale elettrico. Il debutto è previsto per il 2022. Anche DHL tra i clienti della società.

È pronto al decollo Alice, il primo aereo commerciale elettrico. Si tratta di un velivolo alimentato da batterie al litio che apre la strada ai voli sostenibili dal punto di vista ambientale.

Alice è il primo aereo commerciale elettrico pronto al decollo

L’aereo, che come detto è alimentato da batterie al litio, può trasportare nove passeggeri o 1,2 tonnellate di merci. La sua autonomia è di 800 chilometri e la velocità massima è di 400 chilometri orari. Parliamo di un mezzo competitivo, pronto ad entrare nel mercato da protagonista con il ruolo di apripista. Per quanto riguarda i tempi di ricarica, secondo il produttore per la ricarica bastano appena trenta minuti. Parliamo di fatto dello stesso tempo che si impiega per il rifornimento di un aereo tradizionale.

Il velivolo era stato presentato dalla Eviation al Salone di Parigi del 2019, poi la messa a punto definitiva è stata ritardata di un anno per l’emergenza coronavirus. Con un anno di ritardo rispetto al programma originario, la società è pronta a rispondere alle prime commissioni.

Il progetto futuristico di un aereo elettrico in grado di viaggiare su lunghe distanze diventa quindi realtà arrivando a tutti gli effetti sul mercato.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Aereo
Aereo

Quando volerà Alice

Il debutto di Alice è previsto per il 2021, poi l’anno prossimo inizierà il suo servizio di linea con la Cape Air, una compagnia regionale del New England.

DHL sceglie Alice

Tra le società che hanno deciso di scommettere sull’aereo elettrico c’è DHL, il colosso delle consegne. Lo scopo della società è quella di limitare l’impatto ambientale e ha deciso di farlo inserendo nella propria flotta 12 aerei Alice Eviation, utilizzati per collegare gli hub e i centri di smistamento. Il primo volo di Alice per DHL è previsto per il 2024.

Di seguito il video condiviso da DHL.

ultimo aggiornamento: 16-08-2021


Covid, la quarantena non è più malattia. I rischi per lo stipendio

Usa, indagine sul pilota automatico delle auto Tesla. E il titolo cala in Borsa