Si tratta di un veicolo a due ruote che ha sempre più preso piede sul mercato; si tratta della fat bike elettrica. Ecco cosa c’è da sapere in merito.

Per la mobilità su due ruote, oltre alle normali biciclette, muscolari o elettriche, si è affacciata da alcuni anni ormai sul mercato la fat bike elettrica. Di che cosa si tratta? Di una bici con cui è possibile andare e viaggiare su tutti i tipi di superfici, in particolare su quelle più estreme, da “fuoristrada”. Infatti questo veicolo a due ruote ha diverse caratteristiche peculiari, come per esempio le “ruote grosse”. Ma ecco tutto quello che c’è da sapere sull’argomento, in particolare su come funziona, i prezzi e i diversi modelli in commercio.

Fat e-bike: come funziona e caratteristiche

La bicicletta elettrica fat bike è unica nel suo genere e riconoscibile in primis per le “ruote grandi“. Infatti questi pneumatici sono creati e montati per poter andare su tutti i tipi di terreni, da quelli innevati a quelli sabbiosi o desertici, senza perdere aderenza sulla superficie. Si tratta di una mountain bike, in questo caso elettrica, dalle dimensioni più grandi che dà più possibilità al ciclista di raggiungere luoghi “estremi”.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Fat bike elettrica
Fat bike elettrica

I copertoni delle ruote hanno una diametro molto più grande del normale, dai 2,6 pollici in su, e il telaio della bici fat elettrica ha delle forcelle più ampie per far sì che il conducente riesca più facilmente a dare pressione, in questo caso aiutato anche dal motore elettrico.

Inoltre, nulla vieta di utilizzarla anche in città, rendendo gli spostamenti più sicuri e meno faticosi. Infatti gli ostacoli presenti sulle strade cittadine, come buche o avallamenti, daranno sempre meno fastidio alla fat bike piuttosto che a una bicicletta normale.

La versione elettrica comprende nella maggioranza dei casi un motore corrente senza spazzole che dà quello che comunemente si chiama pedalata assistita, come avviene con le e-bike normali.

Bici elettrica fat bike: i modelli e i prezzi

Esistono moltissimi modelli di fat bike elettrica, con telai molto possenti per andare dove si vuole senza alcun problema. Si può fare una distinzione però: ci sono modelli per la città, che hanno un telaio più raccolto e adatto non per sentieri di montagna e comunque fangosi e impervi, e modelli simil mountain bike adatti alle condizioni di terreno più estremo.

Alcuni modelli particolari sono di questi marchi: Nilox, Revoe, Rich Bit, Moma e Fausto Coppi. I prezzi non sono molto economici, anche perché si parla di modelli elettrici e studiati in tutti i dettagli. Si parte da una minimo di 800, 900 euro per arrivare anche a 2000 euro per i modelli più equipaggiati. Si tratta però di un acquisto che potrebbe far felice chiunque, appassionato o meno.


Usa, indagine sul pilota automatico delle auto Tesla. E il titolo cala in Borsa

Ita ha effettuato il volo tecnico. Si attende il via libera di Enac, poi saranno messi in vendita i biglietti