L’ex ginnasta Alina Kabaeva, amante di Putin, è tornata a parlare in pubblico a Mosca, in un festival sportivo in suo onore.

I gossip legati alla vita privata di Vladimir Putin stanno diventando sempre più insistenti. La presunta malattia del Presidente russo è stata per molto tempo al centro delle cronache: si è parlato di Parkinson, di cancro e di tanto altro. Poi, gli hobby del presidente: il judo, i cavalli, gli sport. Si è anche parlato tanto dei suoi possibili disturbi di personalità, che potrebbero essere alla base delle sue azioni: il suo narcisismo patologico, la sua volontà di potenza fuori dal comune. Insomma, molti punti di discussione legati al leader del Cremlino. E l’ultimo gossip legato alla sua vita privata è legato alla sua amante, l’ex ginnasta Alina Kabaeva.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le parole di Kabaeva

Proprio l’ex ginnasta Kabaeva è oggetto di discussione, negli ultimi giorni. La presunta amante di Putin, infatti, è stata vista parlare in pubblico ad un evento in suo onore, il festival di ginnastica “Alina” tenutosi a Mosca. L’ex ginnasta russa ha parlato davanti a uno sfondo nel quale erano ben visibili le “Z”, diventate ormai il simbolo della guerra che la Russia sta portando avanti in Ucraina. Nel suo discorso, l’ex ginnasta Kabaeva ha parlato anche della Seconda Guerra Mondiale. Tra le altre cose, l’amante di Putin ha detto: “Ogni famiglia ha una storia di guerra”.

Vladimir Putin
Vladimir Putin

L’anello nuziale: un regalo di Putin?

Alcuni osservatori hanno anche notato un particolare interessante: sembra che Kabaeva indossasse un anello nuziale. Il dettaglio pare visibile nel video dell’apparizione dell’ex ginnasta, che è stato pubblicato su Twitter da Julia Davis, giornalista del sito statunitense The Daily Beast. Le immagini sono state riportate anche da alcuni quotidiani.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 25-04-2022


Prodi scatena l’ira della Ferrari aiutando i cinesi

Deposito di carburante in Russia in fiamme, al confine con l’Ucraina