La società di Jeff Bezos ha messo all’asta un biglietto per andare nello spazio con la New Shepard.

Il 12 giugno è stato battuto all’asta per 28 milioni il biglietto per andare nello spazio con la navetta di Jeff Bezos. Al 21 maggio l’offerta era già arrivata a quasi 3 milioni e la sensazione era che il prezzo sarebbe salito ancora in maniera significativa. Come in effetti è stato. L’asta è iniziata il 5 maggio. I partecipanti hanno presentato l’offerta in busta chiusa. Poi le buste sono state aperte ed è iniziata la seconda fase dell’asta. Il biglietto per lo spazio è stato battuto il 12 giugno.

All’asta un posto per andare nello spazio con la navetta di Jeff Bezos

L’originalissimo pezzo all’asta è un biglietto per andare nello spazio con la navetta della Blue Origin, società di Jeff Bezos. L’azienda ha deciso di mettere all’asta uno dei sei posti disponibili sulla navetta. E i numeri parlano chiaro: la scelta è stata giusta. L’asta è arrivata alla fine del mese di maggio a quota 2,8 milioni di dollari e alla fine il biglietto è stato battuto a 28 milioni di dollari. Niente male.

Jeff Bezos
Jeff Bezos

Biglietto venduto per 28 milioni di dollari

Il biglietto per l’appuntamento con la storia è stato venduto per 28 milioni di dollari. Parliamo di una cifra incredibile così come incredibile sarà il viaggio nello spazio. In compagnia di Jeff Bezos, tra l’altro.

Il viaggio della New Shepard nello spazio

Il grande giorno è fissato per il 20 luglio, quando la New Shepard partirà alla volta dello spazio con sei persone a bordo. I fortunati saliranno a 100 chilometri dalla superficie terrestre. Una di quelle emozioni uniche nella vita, anche se probabilmente tra qualche anno (presumibilmente decennio) il turismo spaziale prenderà piede. Crociere nello spazio per intenderci. Il tutto mentre Elon Musk continua a lavorare per portare l’uomo su Marte. Insomma, il futuro è lontano dalla terra. Tornando al viaggio della New Shepard, la navicella, come detto, salirà a quota cento chilometri. Il viaggio durerà appena undici minuti.


Dalla Turchia via libera all’operazione EssilorLuxottica – GrandVision

G7, Draghi: “La Cina è una autocrazia. Sul clima serve un accordo ambizioso e duraturo”