Razzismo, l'allarme di Mattarella: "L'intolleranza è concreta"

Razzismo, l’allarme di Mattarella: “La scorta a Segre è il segno che l’intolleranza è concreta”

L’allarme di Mattarella sul razzismo: “La scorta a Segre è il segno che l’intolleranza è concreta e non solo un espediente retorice”.

ROMA – Presente all’inaugurazione dell’anno accademico del BioCampus di Roma il presidente Sergio Mattarella ha lanciato un nuovo allarme sul razzismo: “L’intolleranza non è solo un espediente retorico. Stiamo parlando di una cosa concreta e le ultime vicende lo stanno dimostrando come per esempio la scorta a Liliana Segre“.

L’allarme di Mattarella

Liliana Segre è solo uno degli ‘esempi’ che il Capo dello Stato ha deciso di fare nel lanciare il nuovo allarme sul razzismo: “Se qualcuno arriva a dire a una bambina sull’autobus non ti puoi sdere accanto a me perché hai la pelle di colore differente, se è necessario a una signora anziana che non ha fatto mai male alcuno ma che il male lo ha subito da bambina come Liliana Segre di avere una scorta vuol dire che questi interrogativi dei bambini, che chiedono solidarietà invece di odio, non sono astratti o retorici ma molto concreti“.

Il presidente Mattarella chiede a tutti di cambiare registro: “Un bambino desidera una vita serena, una convivenza con gli altri e non l’arroccamento egoistico. La contrapposizione tra solidarietà tra una parte e l’intolleranza dall’altra non è più un’alternativa retorica“.

Sergio Mattarella Biocampus
Il Presidente Sergio Mattarella in occasione della cerimonia di inaugurazione dell’Anno Accademico 2019–2020 dell’Università Campus Bio-Medico di Roma

Si moltiplicano i casi di razzismo in Italia

Negli ultimi giorni, anche forse per una maggiore risonanza giornalistica, si sono moltiplicati i casi di razzismo. Da Mario Balotelli alla partita dei juniores passando anche per la signora che non ha permesso a una bambina di sedersi al suo fianco su un pullman perché è di colore.

Episodi che, purtroppo, confermano un passo indietro per quato riguarda la tolleranza nel nostro Paese. E il rischio che questi episodi si moltiplicano nei prossimi mesi è molto alto visto che ancora non è stata presa una decisione a livello politico in questo senso.

ultimo aggiornamento: 08-11-2019

X