Allarme MIP-C: scoperta la nuova malattia mortale associata al Covid-19
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Allarme MIP-C: scoperta la nuova malattia mortale associata al Covid-19

Covid

Cos’è la MIP-C, la nuova sindrome mortale associata al Covid-19, i sintomi e le implicazioni per la salute globale.

Un gruppo di ricercatori internazionali ha individuato una nuova condizione potenzialmente letale, denominata MIP-C (autoimmunità MDA5 e polmonite interstiziale contemporanea con COVID-19). Questa sindrome può svilupparsi in individui infettati dal virus SARS-CoV-2, anche in quelli con sintomi lievi o asintomatici.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Coronavirus
Coronavirus

Caratteristiche e sintomi della MIP-C

Analizzando i dati clinici di pazienti dello Yorkshire, i ricercatori hanno scoperto che l’infezione da SARS-CoV-2 è il fattore scatenante di questa nuova malattia. La MIP-C è particolarmente preoccupante perché non solo può essere fatale, ma può colpire anche persone che hanno avuto un’infezione lieve o asintomatica dal virus. Sono stati riportati otto decessi su 60 casi descritti nello studio. È stato notato che alcune persone coinvolte nello studio non avevano un’infezione confermata tramite test diagnostici. Questa nuova sindrome è stata paragonata alla MIS-C, un’altra condizione autoimmune associata al COVID-19 che colpisce i bambini.

Il professor McGonagle ha esaminato pazienti che, oltre a presentare cicatrici polmonari (riscontrate in 25 su 60 casi), manifestavano sintomi reumatologici come artrite, mialgia (dolori muscolari) ed estese eruzioni cutanee. Non tutti i pazienti avevano avuto un’infezione confermata da SARS-CoV-2 tramite tamponi orofaringei. Come riportato da tg24.sky.it

Implicazioni globali

Gli scienziati suggeriscono che l’infezione da SARS-CoV-2, anche se lieve, possa provocare una forma distintiva di dermatomiosite anti-MDA5 positiva, chiamata MIP-C (pronunciata “mipsy”). Questa sindrome si differenzia per il suo tasso di progressione, mortalità e comportamento rispetto a forme simili conosciute da oltre cinquant’anni.

Gli esperti ritengono che questa nuova malattia si sia diffusa anche al di fuori del Regno Unito, sebbene manchino dati specifici a supporto. La scoperta della MIP-C evidenzia la necessità di ulteriori ricerche per comprendere meglio questa sindrome e sviluppare trattamenti efficaci. I risultati della ricerca, intitolata “MDA5-autoimmunity and interstitial pneumonitis contemporaneous with the COVID-19 pandemic (MIP-C)”, sono stati pubblicati sulla rinomata rivista scientifica eBIOMedicine.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 15 Maggio 2024 13:29

Floris incastra Schlein sul duello TV: “Prima dice TeleMeloni e poi ci va”

nl pixel