Durante gli scorsi giorni si sono verificati degli allagamenti che hanno devastato la Campania. Particolarmente colpita Irpinia.

Terminato il nubifragio su Irpinia, che ieri pomeriggio ha intasato la Regione Campania e il comune di Monteforte Irpino, in provincia di Avellino, si contano i danni e le vittime. Il maltempo in Campania ha causato alluvioni, fango e auto spazzate via. Il nubifragio ha avuto inizio il 9 agosto 2022, quando nella maggior parte delle provincie di Catania si è verificato un violento temporale. 

Il sindaco di Monteforte Irpino ha allertato i cittadini nell’avere la “Massima attenzione: uscite soltanto se è indispensabile”. Durante gli scorsi giorni si sono verificati degli allagamenti che hanno devastato la Campania. Tra le province colpite Avellino e Caserta. I vigili del fuoco si sono occupando dei disastri nei comuni di Forino e Monteforte Irpino. Numerose strade erano invase da torrenti d’acqua, e le auto sono state spazzate via dalle inondazioni.   

Alluvione maltempo

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il ringraziamento del sindaco

Il sindaco di Monteforte, a monte del disastro, ha scritto un post su Facebook: “Ringrazio i vigili del fuoco e i soccorsi che sono intervenuti con tempestività ed efficienza. Ringrazio tutti i volontari che si sono rimboccati le maniche e, tra fango e acqua, ci hanno aiutato a rimuovere ostacoli e aiutare le persone in difficoltà”. 

E aggiunge: “La buona notizia è che non ci sono feriti” anche se la bomba d’acqua ha causato “molti disagi e tantissimi danni più e meno gravi, in tutto il territorio comunale”. Secondo gli esperti meteorologi, il meteo sarà piuttosto instabile anche tra mercoledì e venerdì. 

Possiamo salutare l’anticiclone che per diversi mesi ha influenzato il clima di tutta Europa. Difatti, l’anticiclone africano sta perdendo forza sotto l’attacco di nuove correnti, un po’ più fresche e stabili. Il caldo record inizierà a darci tregua, con una variazione del meteo lungo tutto lo stivale. 

Le previsioni per i prossimi giorni

In alcune zone i temporali potrebbero essere violenti. Nella giornata di ieri si è verificato un leggero miglioramento nello stivale, ma nonostante ciò la zona Centro-Sud rimane ancora piuttosto instabile. Assenza di precipitazioni al mattino e soleggiato nella maggior parte dell’Italia. Qualche rovescio si verificherà sulle coste tirreniche siciliane. Nubi invece nella zona Nord-Ovest.   

A partire dal pomeriggio di oggi 10 agosto le aree appenniniche del Sud saranno interessate da precipitazioni e temporali con locali nuclei anche sulle coste di Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia. Per quanto riguarda la zona dell’Appennino Umbro, Abruzzese e Laziale, si verificheranno violente precipitazioni con grandine.   

Possibilità di precipitazioni anche a Roma e sul Cagliaritano. Instabile la zona dei rilievi alpini occidentali, in cui si verificherà pioggia con momenti di schiarite. Le temperature massime saranno tra i 28 e 33°C ovunque. 

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 11-08-2022


Jova Beach Party, 20 mila firme contro gli eventi in spiaggia 

Tumore, nuovo algoritmo stabilisce quali cellule si ammaleranno