Amazon chiude il sito in Cina, perde lo scontro con Alibaba

Troppa concorrenza, Amazon chiude il sito cinese. Alibaba e Jd. Lo vincono il confronto con il gigante statunitense.

Lo scontro tra titani del web in Cina si conclude con la vittoria di Alibaba e la chiusura del sito cinese di Amazon. Il provvedimento sarà effettivo a partire dal prossimo mese di luglio. Il servizio resterà disponibile per il mercato internazionale.

Amazon chiude il sito cinese

A rendere nota la notizia è stato proprio il noto gruppo statunitense per il commercio online, facendo sapere che il proprio servizio per i clienti cinesi cesserà il prossimo 18 luglio.

Non si tratta però di una chiusura definitiva. I clienti cinesi potranno continuare ad acquistare prodotti provenienti dai mercati internazionali, così come gli imprenditori cinesi potranno continuare a vendere all’estero.

Amazon
fonte foto https://www.facebook.com/amazon.it/

Il gruppo statunitense seguirà i dipendenti fino a quando non troveranno un nuova occupazione

Uno dei nodi da sciogliere resta quello legati ai dipendenti. Il personale è stato informato della chiusura della piattaforma della Cina e ha avuto rassicurazioni sul fatto che l’azienda fornirà loro sostegno e supporto per la ricerca di una nuova occupazione.

Amazon perde il confronto diretto con i concorrenti

Il motivo principale che ha portato Amazon alla chiusura del mercato cinese è da rintracciarsi nella serrata concorrenza degli altri gruppi che occupano il settore del commercio online.

Il primo competitor, che ha vinto la sua battaglia sul mercato, è Alibaba, seguito da Jd. Lo. Il mercato cinese si è dimostrato troppo piccolo per tre players spingendo Amazon ha chiudere i battenti.

ultimo aggiornamento: 18-04-2019

X