America, ragazza di tredici anni colpita da un proiettile vagante mentre guardava la televisione in camera sua. Aveva vinto un premio per un tema contro le armi.

Usa in lutto per la tragica morte di  Sandra Parks, una ragazza di tredici anni raggiunta e uccisa da un proiettile vagante mentre stava guardando la televisione nella cameretta di casa sua. La giovane adolescente due anni fa era stata pubblicamente premiata per il suo tema contro le armi da fuoco in America.

America, tredicenne uccisa da un proiettile vagante. Aveva vinto un premio per il suo tema contro le armi da fuoco

Stando alle ricostruzioni, la ragazza si trovava nella sua camera da letto quando in proiettile vagante ha infranto i vetri della finestra e l’ha raggiunta al fianco. La tredicenne è riuscita a realizzare quanto accaduto, si è trascinata fino al soggiorno dove si trovava la madre. “Mamma, mi hanno sparato…“, sarebbero state le sue ultime parole prima di perdere conoscenza.

Sparatoria in Maryland
Fonte foto: https://www.facebook.com/bruna.gazzelloni/?tn-str=k*F

La polizia ha arrestato due sospettati trovati in possesso di fucili AK-47

La polizia statunitense ha rintracciato due sospettati per la morte di Sandra. Gli individui, entrambi con precedenti penali, sono stati trovati in possesso di diverse armi da fuoco tra cui almeno tre fucili d’assalto AK-47.

Restano da chiarire le dinamiche dell’incidente. Non è chiaro se i due abbiano aperto il fuoco in strada per una bravata o se abbiano sparato nel corso di un’attività illegale come ad esempio uno scontro tra bande, una piaga sociale dell’America che ogni anno presenta il suo bilancio di vittime giovanissime e innocenti. Proprio come Sandra Parks.

Covid, l’aggiornamento del Piano Vaccini


La Casa Bianca agli alleati: non utilizzate i prodotti della Huawei

Le scuse di Dolce e Gabbana alla Cina