Ancora guai per Daniela Santanchè: la crisi economica continua
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Ancora guai per Daniela Santanchè: la crisi economica continua

Daniela Santanchè

La situazione critica di Biofood Italia di Daniela Santanchè, con debiti milionari e procedimenti giudiziari, segna un punto di svolta.

Nell’ambito delle vicende finanziarie che stanno interessando il panorama aziendale italiano, spicca la situazione critica di Biofood Italia srl, un’azienda precedentemente legata a Daniela Santanchè, noto volto politico e imprenditoriale. Questa società, che opera nel settore del biologico attraverso Ki Group srl, si trova ad affrontare un periodo di grave difficoltà economica. Culminato con l’entrata in liquidazione giudiziale all’inizio dell’anno corrente. Il contesto è aggravato da un’indagine della procura di Milano, che segue da vicino le mosse dell’azienda e delle sue affiliate.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Daniela Santanchè
Daniela Santanchè

Una storia di debiti e tentativi di salvataggio

Fondata nel 2010, Biofood Italia ha ereditato debiti significativi, superanti i 5 milioni di euro, dalla Bioera, nota azienda quotata in borsa e ora prossima al rischio di fallimento. Questo onere finanziario è stato assunto in particolare con il Monte dei Paschi di Siena nel 2011, tramite un meccanismo di aumento di capitale destinato a risanare la situazione debitoria. Nonostante gli sforzi, le difficoltà economiche non sono state superate, portando a una situazione di stallo con il principale creditore. Il Monte dei Paschi, e successivamente con Amco, ente che ha acquisito i crediti deteriorati.

La gestione dei debiti e le conseguenze giudiziarie

Il caso di Biofood si intreccia con dinamiche giudiziarie complesse, coinvolgendo direttamente anche la figura di Daniela Santanchè. Dopo anni di trattative e tentativi di recupero crediti, il tribunale fallimentare è stato coinvolto nella richiesta di liquidazione giudiziale dell’azienda. Un processo che avrebbe potuto concludersi con il fallimento. Tuttavia, in un inaspettato colpo di scena, Amco ha ritirato la sua richiesta, aprire la strada a nuove trattative sul debito.

La situazione di Biofood Italia e la sua lotta contro il fallimento lanciano un segnale d’allarme nel settore biologico e oltre. Con debiti significativi anche verso il Fisco e la possibilità di un fallimento che si avvicina. L’azienda si trova in una corsa contro il tempo per trovare una soluzione sostenibile. La questione non riguarda solo la sopravvivenza di Biofood ma ha anche implicazioni per il futuro di Bioera e potenzialmente per la carriera politica e imprenditoriale di Santanchè.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 4 Marzo 2024 13:44

Regionali in Sardegna, Todde chiude le porte al riconteggio: “Non previsto”

nl pixel