La vittima era un uomo di 83 anni. È deceduto dopo essere caduto in un tombino, di sua proprietà. Sarebbe rimasto incastrato a testa in giù.

Tragedia ad Ascoli Piceno: un anziano è caduto in un tombino, è rimasto a testa in giù ed è deceduto per annegamento. Il fatto è accaduto a Castel di Lama. La vittima era un uomo di 83 anni. È deceduto dopo essere caduto in un tombino, di sua proprietà. Sarebbe rimasto a testa in giù per diverso tempo, e sarebbe annegato.

Vigili del Fuoco

Stando a quanto emerso dalle prime ricostruzioni, l’83enne è rimasto incastrato nel tombino. Al suo interno c’era dell’acqua, e rimanendo bloccato a testa in giù l’uomo vi è annegato. Il tombino era di proprietà dell’uomo, che lo stava ispezionando, controllando l’interno a testa in giù.

Con molta probabilità, potrebbe essere rimasto incastrato. A lanciare l’allarme i familiari della vittima. Sul post sono giunte le squadre dei vigili del fuoco e il personale medico del 118, che ha provato a rianimarlo con le manovre di soccorso. Purtroppo è stato tutto inutile: l’83enne è deceduto.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 03-11-2022


Marzia Capezzuti: autopsia rinviata e indagati salgono a sette

Caso Ugo Russo: si va verso la conclusione dell’inchiesta