Salgono a sette le persone indagate per la scomparsa di Marzia Capezzuti, la 29enne milanese di cui si sono perse le tracce.

Il caso di Marzia Capezzuti, la 29enne milanese scomparsa a marzo scorso da Pontecagnano, è ancora aperto. Ai cinque indagati si aggiungono altre due persone in lista, due amici della famiglia del fidanzato della ragazza. Marzia era stata ospitata a casa loro negli ultimi periodi, ma il suo soggiorno sembra essere stato alquanto violento. L’autopsia viene rinviata dopo la richiesta dell’incidente probatorio.

Carabinieri
Carabinieri

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La scomparsa

Marzia Capezzuti, la 29enne di Milano che scomparve nel nulla l’8 marzo scorso a Pontecagnano. La vittima viveva insieme al suo fidanzato, nella casa di sua cognata. Dopo una foto inviata per avvertire della sua gravidanza, i genitori non hanno più avuto sue notizie.

E’ ancora da chiarire se il corpo ritrovato nel casolare di Santa Tecla a Montecorvino Pugliano, al confine con Pontecagnano Faiano, sia davvero quello di Marzia. L’autopsia prevista per il 31 ottobre sono slittati: dopo la richiesta da parte degli avvocati degli indagati di procedere con l’incidente probatorio, gli esami saranno posticipati alla prossima settimana. Intanto al registro degli indagati si contano sette persone, due in più dagli ultimi aggiornamenti.

Gli indagati

Tra gli indagati, tutti parenti del fidanzato della ragazza. Capezzuti sarebbe stata vista con lividi sul corpo, e sarebbe stata picchiata ripetutamente dalla famiglia che la ospitava. Pare fosse costretta a dormire sul pavimento di uno scantinato: la famiglia di lui l’aveva segregata. Gli indagati avrebbero in gran parte respinto le suddette accuse.

Ad aggiungersi alla lista di indagati della Procura, anche due amici della famiglia che aveva ospitato la 29enne. Le accuse sono di omicidio e occultamento di cadavere, ma solo l’eventuale riconoscimento del corpo ritrovato a dare una probabile svolta al tutto.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 02-11-2022


Fisciano, lancia bimba dalla finestra: “Dio mi ha detto di farlo”

Anziano cade in un tombino, resta a testa in giù e annega