L’Italia ha votato a favore del Global Compact. Il documento è stato approvato dall’Assemblea Generale dell’ONU a larga maggioranza.

ROMA – L’Italia a sorpresa vota sì al Global Compact. La conferma è arrivata direttamente dall’Assemblea Generale dell’ONU che ha approvato a larga maggioranza il documento sui rifugiati. No di Ungheria e Stati Uniti, tre i Paesi astenuti mentre tutti gli altri hanno dato il via libera.

Una scelta inaspettata da parte del Governo, visto che nelle scorse settimane la maggioranza giallo-verde aveva rimandato la decisione in Parlamento. Una discussione che a questo punto potrebbe più non esserci visto che l’Italia si è pronunciata a favore. Nessun commento ufficiale da parte dei tre leader del Governo che in questo momento sono al lavoro sulla manovra ma nelle prossime ci potrebbero essere le prime reazioni.

Migranti (Open Arms)
Migranti (fonte foto: https://www.facebook.com/Open-Arms-Europe-2088704344683209/)

Global Compact, sì a sorpresa dell’Italia. La Meloni attacca: “Chi ha deciso?”

Una decisione a sorpresa che ha scatenato le critiche dell’opposizione di destra. La leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, attraverso Facebook chiede al Governo spiegazioni sul : “Apprendo che le Nazioni Unite hanno approvato il Global Compact sui rifugiati, preludio di quello dei migranti. Apprendo anche il governo italiano ha votato a favore. Scusate, ma chi e dove ha deciso il voto italiano“.

Di seguito il post con le parole di Giorgia Meloni

?Giorgia Meloni: Apprendo che le Nazioni Unite hanno approvato il Global Compact sui rifugiati, preludio di quello sui…

Pubblicato da Fratelli d'Italia su Martedì 18 dicembre 2018

La linea della Meloni è stata condivisa anche da Forza Italia: “Il Global Compact – sottolinea Maurizio Gasparri riportato da Repubblicanon solo non va firmato ma va contrastato e buttato in un cestino. Con buona pace dei suoi grandi sponsor che parlano, interferendo sulla gestione delle politiche dell’immigrazione e della sicurezza. L’ONU auspica movimenti ancora più forti di clandestini nel pianeta. Contrastare questo documento è un dovere e il Parlamento italiano deve fare una scelta chiara e forte“.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/fittoraffaele/


Manovra, l’Ue avverte: così non basta, servono altri 3 miliardi

Manovra, Di Maio conferma: quota 100 e reddito partiranno a febbraio e a marzo