Approvato il bilancio 2018-2019 della Juventus: i numeri

Juventus, approvato il bilancio 2018-2019: previsto un aumento di capitale da 300 milioni

Approvato il bilancio 2018-2019 della Juventus. I bianconeri hanno chiuso con una perdita di 39,9 milioni. Previsto un aumento di 300 milioni.

TORINO – Approvato il bilancio 2018-2019 della Juventus. Il cda bianconero ha dato il via libera ai conti che nell’ultima stagione hanno registrato una perdita di 39,9 milioni di euro. Si continua quindi il trend negativo iniziato nella stagione prima con un 19,9 milioni in meno che aveva interrotto il tris di utili.

Ma il consiglio di amministrazione bianconero ha approvato anche il piano di sviluppo per gli esercizi 2019-2024 con un aumento di capitale fino a 300 milioni di euro. Una mossa per cercare di contrastare il debito netto che è arrivato a 463,5 milioni. Finanziamenti necessari per consentire alla Juventus di ampliare i propri confini internazionali.

Il ruolo di Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo ha avuto un ruolo molto importante nel bilancio bianconero. In termini di fatturato, infatti, il club bianconero ha toccato 494,4 milioni di ricavi rispetto ai 410,7 dell’anno precedenti. Gli aumenti sono dovuti sicuramente all’arrivo di Cristiano Ronaldo che ha permesso di aumentare gli introiti sia del botteghino che del campo commerciale.

Ma il campione portoghese ha fatto schizzare anche i costi cella produzione che sono arrivati a 636,8 milioni di euro. Per riuscire ad ammortizzare queste perdite sono state fondamentali le plusvalenze che nello scorso giugno hanno toccato 127,1 milioni.

Juventus
Juventus

L’aumento del capitale

L’aumento del capitale serve per cercare di consolidare l’equilibrio economico-finanziario della società. Il patrimonio nell’ultimo anno è sceso da 72 a 31,2 milioni di euro. Per questo la Juventus è alla ricerca di nuove risorse che potrebbero permettere alla Vecchia Signora di essere molto attiva sul prossimo mercato visto che il capitale potrebbe prevedere un aumento di 300 milioni di euro.

E’ stato stipulato un accordo di pre-underwriting – si legge in nota del club – con Bnp Paribas, Goldman Sachs International, Mediobanca e UniCredit Corporate&Investiment Banking, che agiranno in qualità di Joint Global Coordinators e Joint Bookrunners nell’ambito dell’aumento di capitale. Exor ha dichiarato il proprio sostegno all’operazione e si è impegnata a sottoscrivere la quota di aumento di capitale di sua pertinenza, pari al 67,77%“.

ultimo aggiornamento: 20-09-2019

X