Il governo approva in Cdm un provvedimento anti-procedura di infrazione. Congelato un miliardo e mezzo per evitare sanzioni da parte dell’Ue. Saltano flat tax e salario minimo?

Dopo le parole del commissario Oettinger, il governo ha deciso di tutelarsi approvando in Cdm un provvedimento anti-procedura di infrazione.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Ultimatum Oettinger

Dopo l’ottimismo e l’entusiasmo dimostrato da Conte e Tria, certi che l’Italia avesse già ampiamente fatto la sua parte per evitare la procedura, un tuono è arrivato da Bruxelles. Un tuono con la voce di Oettinger che ha mandato un ultimatum al governo di Roma: o si approvano provvedimenti all’insegna del risparmio o si va per la via della procedura.

Parlamento Europeo
fonte foto https://www.facebook.com/europeanparliament/

Cdm, approvato un provvedimento anti-procedura di infrazione

Nel dubbio Conte e i suoi vicepremier hanno deciso di non correre rischi approvando in Consiglio dei Ministri un provvedimento con il quale si congela un miliardo e mezzo di euro, soldi risparmiati da quota 100 e dal Reddito di Cittadinanza. Inoltre tutti i soldi risparmiati fino alla fine dell’anno saranno destinati al fondo per miglioramento dei saldi di finanza pubblica.

Giuseppe Conte Matteo Salvini Luigi Di Maio
Roma 05/06/2018 – Senato della Repubblica voto di fiducia al nuovo Governo / foto Samantha Zucchi/Insidefoto/Image nella foto: Giuseppe Conte-Luigi Di Maio-Matteo Salvini

Saltano le coperture per la flat tax e il salario minimo?

Tradotto, con i soldi risparmiati da Quota 100 e Rdc non si farà né la flat tax né tantomeno il salario minimo. Una decisione questa, caldeggiata da Conte e Tria, che scontenta sia Salvini che Di Maio costringendoli a cercare altre coperture (che non ci sono) o a congelare le proprie proposte in attesa di tempi migliori per le casse italiane.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 02-07-2019


Bollette luce e gas, dal 1 luglio i consumi si possono consultare online

Antitrust: Comminate sanzioni per più di un miliardo