Il prete confessa il rapporto, ma si discolpa dicendo che il ragazzo era consenziente e aveva detto di essere maggiorenne.

In Francia un sacerdote della provincia di Parigi è stato arrestato per aver abusato di un ragazzo di 15 anni. Pare che sia consuetudine dell’uomo religioso fare incontri con uomini e consumare il rapporto nella capitale, ma l’accaduto con il giovane non è andato a buon fine per il prete. Inoltre, secondo le indagini, è stato accertato che il 52enne è anche sieropositivo.

sirene Polizia
sirene Polizia

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’arresto per abusi

A Parigi un prete è stato arrestato con l’accusa di aver drogato e stuprato un 15enne. Il sacerdote di una piccola chiesa di Rennes, ha confessato discolpandosi però dicendo che il giovane era consenziente e aveva detto di essere maggiorenne.

I due si sarebbero dati appuntamento a Parigi dopo essersi conosciuti sull’app di incontri gay Grindr. Dopo aver bevuto un drink, si sono recati in una stanza d’albergo dove il parroco avrebbe fatto assumere al ragazzo la cosiddetta droga dello stupro. Dopo aver consumato il rapporto, il 15enne si è addormentato e il prete ha lasciato l’albergo.

Iniziando a vomitare, il ragazzo ha iniziato a preoccuparsi allertando alcuni amici. Il 15enne è stato trasportato in ospedale, e in poche ore le autorità hanno rintracciato e arrestato il sacerdote. Il prete 52enne ha confessato sia il rapporto che l’uso di droghe, raccontando persino di recarsi regolarmente a Parigi per incontrare uomini e fare sesso. Secondo le indagini pare che il prete sia sieropositivo, ma agli inquirenti avrebbe spiegato di seguire una triplice terapia che secondo lui riduce notevolmente la carica virale e il rischio di trasmissione. 

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 10-11-2022


Morto Angelo Bonomelli: narcotizzato durante una rapina

Allarme terrorismo all’aeroporto: cosa è successo