Arrestato violentatore seriale a Roma. Almeno sei le sue vittime in zona San Giovanni.

ROMA – Arrestato violentatore seriale a Roma. Il blitz dei carabinieri è scattato al termine della conclusione delle indagini iniziate dopo la denuncia di due donne. Il fermato è un uomo di 31 anni di origine colombiana identificato dalle telecamere di videosorveglianza.

Secondo le prime informazioni raccolte dagli inquirenti, l’arrestato sarebbe stato autore di almeno sei violenze sessuali tutti in zona San Giovanni. La misura cautelare è stata emessa martedì 21 aprile 2020 anche se la Procura ha deciso di dare notizia solo qualche giorno dopo.

Le due denunce

Almeno sei le vittime ma solo due denunce. Proprio da queste segnalazione sono partite le indagini degli inquirenti che hanno portato al fermo dell’uomo. La prima violenza sarebbe avvenuta il 9 novembre alla fermata dell’autobus.

Il colombiano si è avvicinato alla ragazza e poi ha iniziato a palpeggiarla in modo violento. Una doppia aggressione simile anche se in un caso il colombiano ha rincorso la vittima e l’ha aggredita scaraventandola su un’auto in sosta. Nelle prossime ore l’uomo sarà riascoltato dal magistrato che dovrà confermare il fermo.

Polizia
La pattuglia della polizia (fonte foto: https://www.facebook.com/poliziadistato.it)

Giovani arrestati per violenza sessuale

La Squadra Mobile di Fiumicino ha fermato tre giovani, accusati di aver abusato di una loro coetanea a Ferragosto. Il blitz degli agenti è scattato la mattina di venerdì 24 aprile 2020 con i ragazzi che sono stati portati in caserma per essere ascoltati. Per loro sono state adottate misure cautelari differenti: collocamento in comunità, obbligo di permanenza in casa e prescrizioni.

Una serata di festa che si è trasformata in un incubo per una giovane. I tre fermati avrebbero abusato della coetanea approfittando della condizione d’inferiorità psichica dovuta all’assunzione di sostanze alcoliche. Per lei l’incubo sembra essere finito visto che gli aggressori sono stati fermati dalle forze dell’ordine.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/poliziadistato.it


25 aprile, scontri a Milano. Distrutta la sede della Fondazione Falcomatà in Calabria

Dalle mascherine agli orari scaglionati: il protocollo per la riapertura delle aziende