La Camera ha dato il proprio via libera all’assegno unico per i figli. A Montecitorio i sì sono stati 452.

ROMA – Il primo scoglio per il Family Act è stato superato. La Camera ha dato il via libera all’assegno unico per i figli dalla gravidanza fino ai 21 anni con 452 sì e un solo astenuto.

Un provvedimento, quindi, che vede unite sia maggioranza che opposizioni con il testo che ora passa al Senato. La misura, in caso di approvazione definitiva, entrerà in vigore nel 2021.

Esulta la ministra Bonetti: “Momento storico per il Paese e la politica”

L’approvazione da parte della Camera è stata accolta con molta soddisfazione da parte della ministra Bonetti: “E’ un momento storico per tutto il Paese e per la politica – ha detto la titolare del Dicastero per la Famiglia in un video sui socialun provvedimento atteso da tempo e che ha visto un’azione forte della maggioranza, ma anche il contributo delle opposizioni. Tutti i bambini sono stati riconosciuti come un valore e una ricchezza. Ha vinto il Paese“.

Camera dei Deputati Parlamento
Roma 09/09/2019 – Camera dei Deputati voto di fiducia al nuovo Governo / foto Samantha Zucchi/Insidefoto/Image nella foto: Camera dei Deputati

Cosa prevede la misura

La misura dovrebbe entrare in vigore nel 2021 con Stefano Lepri, deputato del Pd, che ai microfoni del Corriere della Sera, spiega nei dettagli il provvedimento: “Serviranno 7 miliardi in più rispetto ai 15 destinati ad oggi a questo bonus. In tutto 22 miliardi per dare un po’ di più a tutti con continuità ed equità“.

In particolare, il beneficio dovrebbe arrivare fino a 200 euro per ogni figlio fino ai 21 anni anche se la cifra deve ancora essere stabilita dal Governo. La famiglia, inoltre, potrà decidere se ricevere l’assegno o ottenere un credito di imposta. Negli ultimi tre anni (dai 18 ai 21) il bonus calerà e potrà essere ricevuto direttamente dal figlio perché maggiorenne.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
assegno unico per i figli economia family act politica

ultimo aggiornamento: 22-07-2020


Istat, italiani tra gli ultimi in Europa per livello di istruzione

Alitalia, nuova compagnia con 70 aerei. De Micheli: “Non ci saranno 4mila esuberi”