Gasperini parla in vista della sfida che attende la sua Atalanta contro l’Olympiacos nei sedicesimi di finale di Europa League.

Torna l’Europa League, Gasperini si prepara al match che la sua Atalanta attende contro l’Olympiacos. Queste le parole del tecnico:

“È sempre una partita europea, anche se non è la Champions League. Ma quando va avanti questa manifestazione diventa molto prestigiosa e incontri squadre molto forti. Giocare tre anni in Champions ha abituato un po’ troppo bene (ride, ndr), ma la Champions ci ha dato esperienza”.

Il suo pensiero sulla squadra greca: “Si tratta di una squadra che domina il campionato e non perde mai, ha un organico molto numeroso, alterna il 4-3-3 al 4-2-3-1, conosciamo Manolas e Sokratis, ma anche in attacco hanno diverse alternative, ci sono giocatori rapidi e pericolosi. Sarà una gara di valore internazionale”.

Gian Piero Gasperini Atalanta
Gian Piero Gasperini

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Gasperini parla dei singoli elementi della sua squadra

Atalanta, il pensiero di Gasperini su Malinovskyi: “Malinovskyi ha fatto un grande spezzone di partita con la Juventus, ma arriva da partite non altrettanto buone. Abbiamo tutti sono giocatori molto importanti quindi faccio fatica a fare delle classifiche”.

Il pensiero su Muriel: “A Zingonia forse viviamo in una bolla diversa, non respiriamo questa negatività. Muriel sta bene, siamo tutti fiduciosi”. Parla così dell’ambiente che si dice non sia tranquillo durante gli allenamenti per i mancati risultati.

Conclude così sugli infortunati: “La situazione di Zapata è abbastanza nota, i tempi saranno molto lunghi. Palomino e Miranchuk? Non recupereranno a breve termine, siamo quelli di domenica scorsa, speriamo di non perdere nessuno”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

calcio news

ultimo aggiornamento: 16-02-2022


Champions League, il PSG supera il Real grazie a Mbappé. Goleada City.

Roma, Pellegrini: “Mourinho trasmette tanto. Basta pensare agli arbitri”