L'attacco di Salvini al Governo: "Basta, fateci riaprire"

Salvini contro il Governo: “Siamo disposti ad uscire di casa per riprenderci la nostra libertà”

Duro attacco di Salvini al Governo: “Ci aspettavamo di più, siamo stanchi. Vogliamo uscire”.

ROMA – In un video su Facebook Matteo Salvini ha rivolto un duro attacco al Governo per le mancate riaperture dal 4 maggio. “Dopo 47 giorni dopo – ha detto il leader della Lega – diciamo basta, fateci uscire, fateci lavorare. Dalla conferenza stampa ci aspettavamo di più e di meglio. Onestamente, come in altri Paesi europei, date, certezze, sicurezze, garanzie e, invece, solo accenni vaghi. Per questo nelle ultime ore sono impazziti i telefoni, i social, le chat. Noi presenteremo il nostro piano“.

“Riapriamo da domani”

Il leader della Lega ha inviato il Governo a rivedere il decreto e riaprire il prima possibile: “A Palazzo Chigi qualcuno ha capito che molte di queste attività commerciali rischiano di non aprire in futuro. Che molti porteranno i libri in Tribunale perché se si va avanti con questa incertezza ci sarà il fallimento, la chiusura di molte aziende e la perdita del lavoro. Perché non riaprire subito, da domani, in sicurezza alcune filiere fondamentali“.

Matteo Salvini
Matteo Salvini (fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial/)

“Pronti a scendere in piazza”

In conclusione del suo video l’ex ministro dell’Interno si è soffermato sull’argomento turismo: “E’ il 15% del Pil e non è stata detta nemmeno una parola. Di turismo vivono 5 milioni di Italia, molti dei quali stagionali. Addirittura solo a giugno bar e ristoranti potranno riaprire. Ma perché non riaprire subito quelli che sono in grado di garantire le distanze, sicurezze, pulizia, tutela della vita e della salute?“.

Salvini conclude: “C’è qualcosa che non torna, c’è qualcuno che sta sentendo altri e non il popolo italiano. Ci devono permettere di tornare a vivere e noi lo otterremo. Se ci sarà bisogno di uscire di casa per riprenderci la nostra libertà lo faremo“.

Ripartire, in sicurezza ma riaprire.Occorrono buon senso e coraggio, bisogna fidarsi degli Italiani e farli tornare a sperare, guadagnare, camminare, lavorare, sognare.Lavoratori, imprenditori, artigiani, ristoratori, commercianti, precari, partite Iva e padri di famiglia non possono più aspettare.Tantissimi cittadini ci chiedono di organizzarci, non solo in Rete, per farci vedere e sentire.Sicuri, con le mascherine, a distanza, pacifici e determinati, noi siamo pronti.Oltre al virus, fame e mancanza di libertà?Non lo possiamo permettere.Prima di tutto, l’Italia e gli Italiani.

Pubblicato da Matteo Salvini su Domenica 26 aprile 2020

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/salviniofficial/

ultimo aggiornamento: 26-04-2020

X