Attentato a Praga, strage annunciata: cosa aveva fatto l'aggressore
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Attentato a Praga, strage annunciata: cosa aveva fatto l’aggressore

Omicidio pistola

L’autore dell’attentato a Praga all’università Carolina di Praga si chiamava David Kozak e pare avesse annunciato le sue azioni.

L’autore dell’attentato a Praga si chiamava David Kozak e aveva 24 anni. A causa del gesto folle del ragazzo, studente presso l’Università Carolina della città, hanno perso la vita 15 persone, e oltre 24 sono rimaste ferite. La polizia ceca ha reso noto, per ora, queste informazioni, sottolineando che l’attentatore è stato ucciso.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

piazza della città di praga repubblica ceca

Ha agito a volto scoperto

Stando alle prime ricostruzioni, ma anche a video e immagini diffuse sui social sull’accaduto, sembra che David Kozak sarebbe entrato nell’Università, per poi salir al quarto piano della struttura. In quella posizione, con un’arma da artiglieria pesante e vestito tutto di nero, avrebbe iniziato a sparare a volto scoperto. Da alcuni video già circolati è stato possibile vedere quanto accaduto con gli studenti terrorizzati e costretti a scappare da davanzali e finestre dell’edificio. A causa di queste fughe, una ragazza è morta cadendo da un’altezza elevata.

Strage annunciata su Telegram

Fonti locali hanno fatto sapere che su un canale Telegram, creato qualche giorno prima dell’attentato, il killer dell’Università di Praga aveva postato alcune informazioni cruciali.

Il giovane avrebbe fatto sapere che era stufo della vita, che tutti lo odiavano e che di conseguenza lui odiava tutti. Il 24enne avrebbe poi annunciato di voler effettuare un attentato di massa ispirandosi ad Alina Afanaskina, la 14enne che a dicembre 2023 ha ucciso una persona in una scuola russa. Kozak su Telegram avrebbe scritto: “Non ha ucciso abbastanza gente, cercherò di risolvere io la cosa“.

Secondo iDNES, un media ceco, la polizia della Boemia stava dando la caccia a un uomo di 24 anni che sarebbe stato collegato alla morte violenta di un altro individuo. Le autorità ora non escludono un collegamento tra questa vicenda e la sparatoria dell’Università. Le indagini, per il momento, stanno andando avanti al fine di trovare conferme ai fatti. Nella struttura scolastica, oltre che sui social, si vocifera che l’assassino avesse ucciso suo padre, proprio in Boemia.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 21 Dicembre 2023 18:51

Incubo senza fine: minorenne violentata e umiliata online

nl pixel