Aumento del costo della revisione di auto e moto, spenderemo dieci euro in più. Ma la ‘prima volta’ la copre lo Stato.

Via libera all’aumento del costo della revisione per auto e moto. Un aumento lieve ma che comunque c’è. L’aumento è previsto in un emendamento alla manovra approvato dalla Commissione Bilancio della Camera.

Dieci euro di aumento sul costo della revisione di auto e moto

L’emendamento in questione prevede un aumento di 9,95 euro (dieci per comodità) del costo della revisione di auto e moto. La proposta è stata approvata dalla Commissione Bilancio alla Camera e, slavo clamorosi colpi di scena, diventerà effettiva al momento dell’approvazione e della conversione della Manovra economica.

Revisione auto
Revisione auto

Il buono veicoli sicuri

C’è anche una buona notizia, ossia il buono veicoli sicuri. La prima revisione effettuate nel giro di tre anni non prevede il sovrapprezzo dei dieci euro di cui sopra. La cattiva notizia è che il buono è spendibile una sola volta e per un solo veicolo, nel caso in cui se ne possedessero più di uno.

“A titolo di misura compensativa dell’aumento, per i tre anni successivi all’entrata in vigore del decreto ministeriale è riconosciuto un buono denominato ‘buono veicoli sicuri’, ai proprietari di veicoli a motore che nel medesimo periodo temporale sottopongono il proprio veicolo e l’eventuale rimorchio alle operazioni di revisione. Il buono può essere riconosciuto per un solo veicolo a motore e per una sola volta. L’importo è pari a 9,95 euro”, recita il testo della norma come riportato dall’ANSA.

Di fatto per la prima revisione l’aumento è coperto dallo Stato che paga i dieci euro in più sul costo della revisione stessa.

Nuove ordinanze in vigore: ecco che cosa si può fare in base al colore della zona

TAG:
economia Manovra motori revisione auto

ultimo aggiornamento: 22-12-2020


Fusione Fca-Psa, via libera della Commissione Ue

Covid, più di 100.000 contagi sul lavoro, 366 i morti. Picco di casi nell’ultimo bimestre