Autovelox automatico, la multa può essere annullata, in sede di ricorso, se non viene presentata la foto-prova dell’infrazione contestata.

Senza la foto-prova scattata dall’autovelox automatico, la sanzione comminata a chi ha commesso un’infrazione del codice della strada può essere annullata nel caso in cui il soggetto sanzionato presenti ricorso: lo ha stabilito il Giudice di Pace di Cassino accogliendo il ricorso di un automobilista che aveva deciso di contestare una multa per eccesso di velocità. L’infrazione era stata registrata da un autovelox automatico, ma al soggetto sanzionato non erano state fornite prove fotografiche della violazione.

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

Il ricorso presentato da un automobilista

Il caso nasce da una sanzione per eccesso di velocità elevata in Provincia di Frosinone. Alla luce delle prove fotografiche, gli agenti hanno comminato la sanzione all’automobilista che però ha deciso di presentare ricorso. Quando l’autovelox ha registrato l’infrazione, sul posto non erano presenti né gli agenti né l’operatore.

Autovelox Polizia
Autovelox Polizia

La sanzione

Nella documentazione a corredo della sanzione non è stata presentata alcuna prova fotografica. Tradotto, non è stata presentata nessuna foto nella quale fosse possibile leggere la targa dell’automobile che avrebbe commesso l’infrazione. Ricordiamo che, stando alle regole attualmente in vigore, l’automobilista può richiedere la foto-prova. Questo consente di chiarire che non siano stati commessi errori, ad esempio, nella lettura della targa.

Autovelox automatico, la decisione del giudice: la multa può essere annullata senza la foto-prova

Il giudice di Pace, chiamato ad esprimersi sulla vicenda, ha annullato la sanzione facendo sapere che la multa per una infrazione rilevata da un autovelox automatico può essere annullata nel caso in cui non venga presentata una foto che testimoni l’infrazione in questione. Si tratta di una sentenza evidentemente destinata a fare accademia. Molti automobilisti preferiscono pagare la sanzione piuttosto che fare ricorso, una procedura non propriamente agevole e sicuramente non economica. Ora qualcuno potrebbe decidere di fare ricorso e richiedere la foto, per verificare che effettivamente ci sia una prova dell’infrazione. In caso contrario… niente multa. Il consiglio che possiamo darvi per evitare problemi quello di rispettare le norme del codice della strada e i limiti di velocità. Se siete certi di non aver commesso infrazioni, presentare ricorso è un vostro diritto.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 10-01-2022


Cerchi un’auto nuova economica? Ecco alcune idee sotto i 20.000 euro

Ferrari, Binotto confermato alla gestione sportiva: ecco i nuovi manager