Autovetture piccola cilindrata: caratteristiche e modelli in vendita

Autovetture piccola cilindrata: caratteristiche e modelli in vendita

Per lo più city car e berline, le autovetture piccola cilindrata rappresentano la soluzione migliore per chi non vuole incappare nel ‘superbollo’.

Per descrivere le capacità prestazionali di un’auto, la cilindrata è uno dei parametri più significativi. Essa è direttamente correlata alla potenza massima che il propulsore è in grado di sviluppare; si tratta, in estrema sintesi, del volume totale descritto dal moto alternativo del pistone all’interno del cilindro.

In generale, la potenza è proporzionale alla cilindrata, ragion per cui all’aumentare di quest’ultima aumenta anche la prima (al netto di una serie di fattori che possono migliorare il rendimento del motore). Dal momento che il calcolo del bollo auto viene effettuato in base alla potenza – espressa in kW – è naturale che la cilindrata rappresenti un parametro di riferimento importante per chi vuole acquistare un’auto senza dover pagare il cosiddetto ‘superbollo‘. Da questo punto di vista, le auto piccola cilindrata rappresentano un’ottima soluzione: vediamo di seguito quali e quanti modelli – sia nuovi che usati – sono presenti sul mercato italiano.

Autovetture piccola cilindrata: le caratteristiche principali

La cilindrata viene misurata in centimetri cubici (cc) o litri (più di rado, in centilitri). È difficile definire con esattezza quando essa sia ‘piccola’ ma, in genere, almeno per le auto, una cilindrata bassa non va oltre gli 1.3 litri (ossia massimo 1.299 cc).

Si tratta, ad ogni modo, di un valore piuttosto elevato rispetto al passato, quando molte vetture – specie le utilitarie compatte e le berline di fascia medio bassa – erano spinte da motori da 500 o 750 cc (basti pensare alle FIAT 500 degli anni Sessanta e Settanta). Oggi, invece, le cilindrate più contenute raramente vanno molto al di sotto del litro e si attestano per lo più tra gli 0.9 e gli 1.1 litri.

Elenco delle autovetture piccola cilindrata nuove

In genere, le auto di piccola cilindrata possono essere equipaggiate sia con la trasmissione manuale sia con quella automatica; di seguito, i modelli di piccola cilindrata presenti nel listino Quattroruote:

  • Audi A1 (prima e seconda serie);
  • Audi A3 (berlina quattro e cinque porte);
  • Audi Q2;
  • Citroen C1;
  • Citroen C5 Aircross;
  • Dacia Logan;
  • Dacia Sandero;
  • DR Zero;
  • DS 7 Crossback;
  • FIAT 500;
  • FIAT 500 L;
  • FIAT 500 L Wagon;
  • FIAT 500 X;
  • FIAT Panda;
  • FIAT Panda Cross;
  • FIAT Punto;
  • FIAT Tipo (berlina e station wagon);
  • Ford C-Max;
  • Ford Ka+;
  • Hyundai i20 berlina;
  • Hyundai i30 (berlina e station wagon);
  • Hyundai Kona;
  • Jeep Renegade;
  • Kia Picanto;
  • Kia Rio;
  • Kia Stonic;
  • Lancia Ypsilon;
  • Mahindra KUV100;
  • Mitsubishi Space Star;
  • Nissan Juke;
  • Nissan Pulsar;
  • Nissan Micra;
  • Nissan Qashqai;
  • Opel Adam;
  • Opel Astra (berlina cinque porte e station wagon);
  • Opel Corsa (tre e cinque porte);
  • Opel Crossland X;
  • Opel Grandland X;
  • Opel Carl;
  • Peugeot 108;
  • Peugeot 2008;
  • Peugeot 308 (berlina e station wagon);
  • Peugeot 3008;
  • Peugeot 5008;
  • Renault Captur;
  • Renault Clio (berlina e station wagon);
  • Renault Megane (berlina cinque porte e station wagon);
  • Renault Twingo;
  • SEAT Arona;
  • SEAT Ateca;
  • SEAT Ibiza;
  • SEAT Leon (berlina cinque porte e station wagon);
  • SEAT Mii;
  • Skoda Citigo;
  • Skoda Fabia (berlina e station wagon);
  • Skoda Karoq;
  • Skoda Octavia (berlina e station wagon);
  • Skoda Rapid;
  • Skoda Scala;
  • Suzuki Baleno;
  • Suzuki Celerio;
  • Suzuki Ignis;
  • Suzuki S-Cross;
  • Suzuki Swift;
  • Suzuki Vitara;
  • Toyota Aygo;
  • Toyota CH-R;
  • Toyota Yaris;
  • Volkswagen Golf (berlina e station wagon);
  • Volkswagen Polo;
  • Volkswagen T-Cross;
  • Volkswagen T-Roc;
  • Volkswagen up!.

Alcuni dei modelli elencati sono disponibili anche in versione a trazione integrale; il novero delle autovetture 4×4 piccola cilindrata comprende FIAT Panda e FIAT Panda Cross, Suzuki Ignis, Suzuki Vitara e Suzuki Swift.

Autovetture di Piccola Cilindrata
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/photos/peugeot-cc-modello-auto-855554/

Le automobili piccola cilindrata cambio automatico

Fermo restando il parametro della cilindrata massima (1.3 litri), ecco i principali modelli di auto nuove dotate (anche) di cambio automatico:

  • Citroen C3;
  • Citroen C3 Aircross;
  • Citroen C4 Cactus;
  • Citroen C4 Space Tourer;
  • Citroen Grand C4 Space Tourer;
  • DS 3 (tre porte e cabrio);
  • DS 3 Crossback;
  • Ford Ecosport;
  • Ford Fiesta;
  • Ford Focus (station wagon e berlina cinque porte);
  • Honda Civic (5 porte);
  • Hyundai i10;
  • Opel Grandland X;
  • Peugeot 2008;
  • Peugeot 208;
  • Peugeot 3008;
  • Peugeot 308 (berlina cinque porte e station wagon);
  • Peugeot 5008;
  • Suzuki Baleno;
  • Suzuki Vitara;
  • Toyota CH-R.

Le auto usate di piccola cilindrata

Se ci si rivolge al mercato dell’usato, è possibile trovare una vasta gamma di modelli (non necessariamente d’epoca) equipaggiati con un motore di piccola cilindrata; di seguito, un elenco dei modelli principali:

  • Alfa Romeo MiTo 1.3;
  • Audi A2;
  • FIAT Punto (prima serie);
  • FIAT Panda (prima serie);
  • FIAT 600 (1998 – 2010);
  • Lancia Y;
  • Citroen C2 1.1;
  • Citroen C3 1.2;
  • Citroen Saxo;
  • Ford Fiesta 1.2;
  • Honda Jazz 1.2;
  • Daewoo Kalos;
  • Daewoo Matiz;
  • Hyundai Atos;
  • Hyundai Getz;
  • Kia Picanto (prima serie);
  • Mazda 2 (prima serie);
  • Mitsubishi Colt 1.1;
  • Nissan Micra 1.2 16V;
  • Opel Agila 1.2;
  • Opel Meriva;
  • Peugeot 107;
  • Peugeot 206;
  • Renault Clio (vecchia serie);
  • Renault Twingo (vecchia serie);
  • Rover 25;
  • Rover 111 SI;
  • SEAT Ibiza 1.2;
  • Skoda Felicia 1.3;
  • Skoda Fabia 1.2 (anche station wagon);
  • Skoda Yeti;
  • Subaru Justy 1.3;
  • Suzuki Wagon R;
  • Suzuki Jimny (vecchia serie);
  • Suzuki Alto;
  • Suzuki Ignis (prima serie);
  • Tata Vista 1.3;
  • Toyota Yaris 1.3 (prima serie);
  • Volkswagen Polo (prima e seconda serie);
  • Volkswagen Fox;
  • Volkswagen Golf.

Le auto di piccola cilindrata a GPL

I modelli di auto dalla cilindrata contenuta equipaggiati con un impianto GPL di serie non sono tantissimi. Si tratta per lo più di modello low cost, come ad esempio la Dacia Sandero o la Dacia Logan, o di piccole utilitarie.

Le Case automobilistiche che hanno a listino uno o più modelli di vettura di bassa cilindrata con alimentazione bi-fuel, oltre alla Dacia, non sono tantissime; di seguito, l’elenco completo dei modelli in vendita al nuovo:

  • FIAT Panda;
  • FIAT 500 berlina;
  • DR Zero;
  • Lancia Ypsilon;
  • Hyundai i10;
  • Hyundai i20 (berlina cinque porte);
  • Kia Picanto;
  • Mahindra KUV 100;
  • Mitsubishi Space Star;
  • Opel Karl;
  • Peugeot 208;
  • Renault Ciol berlina;
  • Renault Twingo.

Vantaggi e svantaggi

Scegliere di acquistare un’auto di cilindrata bassa può rispondere a precise esigenze di carattere personale ed economico ma può presentare anche delle controindicazioni.

Alla voce ‘vantaggi’ va sicuramente ascritto l’aspetto economico: questo genere di auto presenta prezzi di listino contenuti (anche al di sotto dei diecimila euro), così come i costi di gestione e manutenzione. Altro aspetto positivo è di certo quello relativo alla tassa di possesso (che si calcola in base alla potenza); in aggiunta, trattandosi di vetture compatte che sviluppano una potenza non eccessiva (raramente oltre i 100 CV), le auto di bassa cilindrata risultano anche parche nei consumi.

Tutto ciò va spesso a discapito dell’estetica (sacrificata a favore della funzionalità e della praticità) e dell’aspetto prestazionale: difficilmente un motore da 1.0 litri risulterà particolarmente ‘brillante’ o sportivo.

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/photos/peugeot-cc-modello-auto-855554/

ultimo aggiornamento: 02-06-2020

X