Un brutto momento per Bakayoko, il centro campista del Milan, che dopo essere sceso in campo, è stato il protagonista di una scena insolita.

Il centrocampista del Milan, dopo essere sceso in campo con il club rossonero nell’amichevole valida per la Telekom Cup contro il Colonia, mai si sarebbe aspettato di essere protagonista di una scena, a dir poco surreale, che è destinata ad aprire grossi dibattiti.

L’ex calciatore di Monaco e Chelsea, sarebbe stato costretto a scendere dalla sua auto nel centro di Milano, per essere perquisito da un agente, mentre un altro puntava la pistola contro il suo veicolo. Questa situazione è andata avanti per diversi secondi e gli agenti in questione erano convinti di quello che stavano facendo senza dare nessun segnale di dubbio. Pochi secondi dopo si avvicina un terzo uomo in divisa agli altri due che gli dice qualcosa e tutto si ferma.

Polizia locale
Polizia locale

Il momento in cui l’agente scopre di perquisire un calciatore del Milan è quasi surreale. Dal suo volto si scorge un misto di sorpresa e quasi di sconforto per tutto ciò che aveva fatto poco prima. Il video dell’accaduto è stato pubblicato su Twitter e in pochissime ore è diventato virale.

Non deve essere stata proprio una bella esperienza per Tiémoué Bakayoko, che poche ore prima era in campo e poi si è visto perquisire in strada senza che vi fosse un motivo valido. Una vicenda davvero poco chiara.

La situazione è davvero molto singolare perché i due agenti appaiono molto convinti di quello che stanno facendo e senza battere ciglio si muovono in maniera diretta: uno effettua la perquisizione e l’altra punta la pistola verso l’auto, dove c’è un’altra persona che dal video non si vede.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 18-07-2022


Jennifer Lopez ha sposato Ben Affleck

Bacio tra modelle ai Quartieri Spagnoli: una suora le allontana