Caso Balotelli, il Brescia chiede licenziamento per giusta causa

Brescia-Balotelli, il club chiede il licenziamento per giusta causa

Caso Mario Balotelli, il Brescia chiede il licenziamento per giusta causa.

Stando a quanto riferito da la Repubblica, Mario Balotelli e il Brescia avrebbero trovato un accordo per la rescissione del contratto. Nelle ultime settimane il rapporto tra il calciatore e il presidente del club si era irrimediabilmente compromesso rendendo di fatto inevitabile la separazione forzata.

In base alle informazioni emerse nel corso della mattinata del 6 giugno, il club avrebbe chiesto il licenziamento per giusta causa.

La rottura tra Balotelli e il Brescia

Alla fine del lockdown, Mario Balotelli aveva deciso di non presentarsi agli allenamenti. La decisione di Super Mario non ha fatto piacere alla società che ha considerato quelle dell’attaccante come assenze ingiustificate.

Mario Balotelli Brescia
Mario Balotelli

Diego Lopez sul caso Balotelli

A fare il punto della situazione ci aveva pensato Diego Lopez: “Gli avevo dato la fascia affinché provasse la sensazione e la soddisfazione di guidare il gruppo. Io sono una persona che pretende molto, ma che dà anche molto. I ragazzi fin qui hanno fatto un percorso che lui non ha fatto. Hanno lavorato prima con Zoom su computer e poi per due settimane qui, lui non l’ho mai visto. Ci siamo parlati e ci siamo detti tante cose, ognuno è padrone del proprio destino e sa a cosa può accadere. Io ho tre figli e fuori dal campo devo seguire loro e non i ragazzi che già sanno cosa fare per evitare certe conseguenze“.

Il club chiede la rescissione del contratto

Stando a quanto ricostruito dall’Ansa, dopo che Balotelli ha presentato un certificato medico giustificando la sua assenza agli allenamenti a causa di una gastroenterite, il Brescia ha inviato al calciatore a lettera per chiedere la rescissione unilaterale del contratto.

ultimo aggiornamento: 06-06-2020

X