Bambino di 6 anni dimenticato nello scuolabus a Treviso. Lui ha rotto il vetro con un martello ed è uscito dal mezzo.

TREVISO – Piccola disavventura al ritorno da scuola per uno studente delle elementari. Come raccontato dalla Tribuna di Treviso, il bambino di sei anni è stato dimenticato nello scuolabus. Il piccolo, però, non si è scoraggiato ha trovato un martello nel mezzo ed ha rotto il vetro per uscire.

La chiamata ai genitori è stata fatta da alcune donne che hanno notato il bambino seduto su una panchina. Il bambino ha raccontato tutto alle signore che hanno avvisato la madre.

Bambino dimenticato sullo scuolabus

Il piccolo, come scritto dalla Tribuna di Treviso, si è addormentato durante il viaggio e non si è accorto quando doveva scendere. Nessuno ha notato la presenza del piccolo che si è risvegliato al deposito con le porte chiuse. Una situazione che non ha scoraggiato il bambino che con un martello ha rotto il vetro per uscire.

La presenza del piccolo su una panchina è stato notato da alcune donne che hanno chiamato la madre. Per lui nessuna particolare conseguenza fisica se non un piccolo taglietto che si è procurato nel tentativo di uscire dal mezzo.

Auto polizia
Auto polizia

Le scuse dell’azienda

L’azienda dei trasporti si è scusata con la famiglia per quanto successo. Una piccola disavventura per il piccolo che, però, non si è perso d’animo ed ha trovato la soluzione per uscire dallo scuolabus.

Una vicenda che ha fatto molto discutere in Veneto. Da parte della società le scuse sono state immediate con i conducenti degli scuolabus che in futuro dovranno fare maggiore attenzione per non far succedere altri episodi simili. In questa occasione il piccolo è riuscito ad uscire dal mezzo rompendo il vetro. Nessuna conseguenza particolare per il piccolo che ha rimediato solo un piccolo taglio.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
cronaca scuolabus Treviso

ultimo aggiornamento: 19-09-2020


Beppe Grillo replica alle accuse di Del Debbio: “Ecco cosa è successo”

Aggressione omofoba a Napoli, due ragazzi insultati e picchiati