Bambino di quattro anni travolto da un vaso in provincia di Cuneo

Morto un bambino in provincia di Cuneo. E’ stato travolto da un vaso mentre giocava in cortile

E’ morto il bambino travolto da un vaso a Caramagna Piemonte. Le condizioni del piccolo sin da subito sono sembrate molto gravi.

CARAMAGNA PIEMONTE (CUNEO) – E’ morto nella notte tra il 18 e il 19 ottobre il bambino di quattro anni che è stato travolto da un vaso mentre giocava nel cortile con la nonna a Caramagna Piemonte, in provincia di Cuneo. Le sue condizioni sono sembrate sin da subito molto gravi per le diverse lesioni interne riportate. Ma purtroppo nelle prime ore di sabato i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Aperta un’indagine da parte dei carabinieri per cercare di ricostruire meglio la dinamica dell’incidente.

Bambino travolto da un vaso mentre giocava nel cortile della nonna

Era il pomeriggio di venerdì quando il bambino di quattro anni stava giocando nel cortile della nonna. All’improvviso il piccolo è stato travolto da un grosso vaso di marmo che lo ha intrappolato. Immediata la chiamata ai soccorsi che sono arrivati sul posto per liberarlo e trasportarlo d’urgenza a Torino.

Le sue condizioni sono sembrate subito molto gravi. La caduta dell’oggetto, infatti, gli ha provocato diverse lesioni interne, tra cui un gravissimo trauma toracico. Nella notte il piccolo è stato sottoposto ad una lunga operazione per cercare di ridurre le emorragie ma purtroppo l’intervento non è riuscito a salvare il bambino. All’alba odierna i medici hanno annunciato la morte.

Ambulanza
Fonte foto: https://www.facebook.com/ItalianRedCross

Indagini in corso

E’ stata aperta un’indagine per cercare di ricostruire meglio l’accaduto. La Procura di Cuneo nelle prossime ore ascolterà la nonna del piccolo e i vicini. Da capire se il vaso si trovava in totale sicurezza oppure era in una posizione a rischio.

La tragedia ha sconvolto l’intera cittadina del Cuneese visto che episodi così non succedono tutti i giorni. Autorizzata l’autopsia sul corpo del piccolo per accertare meglio le cause della morte.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/ItalianRedCross

ultimo aggiornamento: 19-10-2019

X