Guida: Bancomat senza CVV e Carte di Credito con Codice di Sicurezza

I Bancomat e le Carte di Credito

Ogni carta di credito ha un cvv mentre questo codice di sicurezza è assente sui bancomat.

Fatta questa necessaria premessa occorre comprendere che questo codice di sicurezza esiste anche sulle carte aperte virtualmente.

Il cvv è e rappresenta un codice imprescindibile e necessario per l’operatività della carta di credito su internet.

Esistono carte tuttavia, non associate ad alcun conto ma con un IBAN (ad esempio la PostePay Evolution) che hanno un cvv. Escludendo questi casi particolari nessun Bancomat possiede un cvv.

Come è composto il cvv

Questo è un codice composto da tre o da massimo quattro cifre, e viene posto sul retro della carta.

Il Codice in questione è necessario per le operazioni di acquisto e pagamento tramite Internet e viene richiesto in questo ambito, oltre al cvv vengono richiesti on line ulteriori dati quali:

  • il nome dell’intestatario della carta
  • l numero del bancomat

(i diversi numeri stampati spesso a rilievo sulla carta Bancomat che rappresentano l’intestatario e la banca emittente della carta)

In caso di furto della carta che reca tutte queste informazioni bisogna far bloccare la carta e sporgere denuncia presso l’Arma.

I codici di Sicurezza della Carta di Credito

Entrando ancor più nello specifico per Codici di Sicurezza si intendono quei valori numerali posti nella parte dietro della carta di credito o della carta bancomat che hanno lo scopo di rendere maggiormente sicure le operazioni effettuabili soprattutto online.

Vediamo a seguire le differenti tipologie di Codice di Sicurezza:

1): CVV2: Card Validation Code 2, per il Circuito Visa

2): CVC2: Card Verification Code 2, per il Circuito MasterCard

3): CID: Card Identification Number, per i Circuiti: American Express, Diners Club e Discovered

Pin e Codice di Sicurezza sono due cose differenti, è bene quindi non confonderli.

certificato_unicasim

Il Pin (a meno che non si stia parlando di una carta con sistema Contatless) viene richiesto per le operazioni con carta effettuate presso i rivenditori dotati di POS, mentre il cvv è valido e utile per le operazioni online.

Fonte foto: https://pixabay.com/photos/credit-cards-check-cards-ec-cards-185069/

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
bancomat e pagamenti Bancomat senza cvv cvv guide

ultimo aggiornamento: 06-04-2017


Esecuzione mobiliare procedura: come funziona?

Cosa sono gli ETF? Tutti i dettagli e informazioni specifiche