Frana il tunnel scavato dalla presunta “banda del buco”: un 34enne romano rimane incastrato. Le sue condizioni sono peggiorate.

Le condizioni di A.G, il 34enne romano che faceva parte della “banda del buco”, sono peggiorate. I soccorritori hanno messo in salvo l’uomo nella giornata di ieri, dopo essere rimasto bloccato in un cunicolo in via Innocenzo XI, a Roma. Il 34enne si trovava ad una profondità di circa sei metri. 

Ospedale

Nonostante le condizioni del 34enne romano siano peggiorate, non sarebbe comunque in pericolo di vita. Attualmente sono in corso le indagini sulla questione: secondo gli investigatori, il tunnel in cui il 34enne romano era incastrato, potrebbe trattarsi del tentativo di scavare una via per raggiungere il cavò di una banca, nello stesso stile della “banda del buco”. 

Attualmente l’uomo è in prognosi riservata, a causa della sindrome da schiacciamento di cui è stato vittima. L’uomo si trova ricoverato all’ospedale San Camillo di Roma, è cosciente, ma ancora non ha parlato con nessuno. 

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le indagini

Nel frattempo sono tornati a piede libero le due persone arrestate ieri in via Innocenzo XI a Roma. Gli investigatori sospettando che siano implicati nella vicenda della banda del buco. In seguito al processo per direttissima il giudice ha convalidato l’arresto. Nonostante ciò, non ha applicato la misura cautelare a carico dei due.  

Il prossimo processo si terrà in dicembre, il 20. Durante l’udienza, gli imputati hanno dichiarato: “Stavamo passando in macchina per caso e abbiamo visto un ragazzo che chiedeva aiuto e quando abbiamo visto il tunnel abbiamo avuto paura e ce ne siamo andati via”.  

Le ipotesi degli inquirenti sono rafforzate dal fatto che alcuni degli indagati hanno precedenti per furto. Adesso sono in corso le indagini per scoprire quale fosse l’obbiettivo dei presunti colpevoli. Durante i prossimi giorni, anche il proprietario del locale vuoto in cui gli indagati stavano eseguendo dei lavori verrà ascoltato. Secondo alcune ipotesi il proprietario del locale potrebbe averlo messo in affitto.  

Riproduzione riservata © 2022 - NM

giallo

ultimo aggiornamento: 13-08-2022


Deceduta Anne Heche, staccate le macchine che la tenevano in vita 

Elisabeth Fritzl, la 18enne segregata in cantina dal padre per 24 anni