La Bce torna sui suoi passi per arginare l’inflazione e annuncia uno scudo anti-spread.

Dopo la svolta di Christine Lagarde dell’aumento dei tassi di interesse dopo dieci anni è finita l’era Draghi dei soldi facili. La presidente della Bce ha deciso di proteggere l’Unione dell’inflazione che sta crescendo sempre più. Ora deve arginare l’aumento degli spread in Europa. Per questo ha annunciato l’introduzione di uno “scudo” per evitare i “rischi di frammentazione”.

Lo spread è appunto la differenza che c’è tra paesi più indebitati e la Germania. L’aumento dello spread può creare seri problemi alle economie europee. Questo ha portato ad un rialzo delle borse dopo quattro sedute in perdita. In testa Milano +2,87% in chiusura ma rialzi anche a Parigi e Londra. Parigi ha guadagnato l’1,35%, Londra l’1,16% , Francoforte l’1,39% e Madrid l’1,37%.

La Bce ha valutato la linea comune sulle misure da adottare in caso che gli spread raggiungessero la soglia di guardia. Intanto arriva la mossa congiunta della Federal Reserve che ha alzato i tassi di interesse dello 0,75%: è la prima volta dal 1994. Questa doppia misura è stata accolta bene dai mercati finanziari. Lagarde ha preso atto che l’economia europea ha ancora bisogno di sostegno per questo “la Bce applicherà flessibilità nel reinvestimento di fondi recuperati con la scadenza dei titoli acquistati con il programma pandemico” scrive in un comunicato.

soldi euro monete italia
soldi euro monete italia

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La Bce tranquillizza i paesi più deboli: “Siamo pronti”

“Oggi abbiamo deciso di attivare la flessibilità nell’attività di reinvestimento e abbiamo chiesto ai nostri comitati di lavorare in maniera accelerata sul concepimento di nuovi strumenti per contrastare la frammentazione nel caso in cui il reinvestimento non bastasse. Per cui nel caso in cui il reinvestimento non bastasse state tranquilli, siamo pronti”, ha detto Klaas Knot, componente del consiglio direttivo della Bce e presidente della Nederlandsche Bank.

Lagarde ha preso atto che non tutti i paesi sono usciti dall’emergenza allo stesso modo e ora ricorre ai ripari per tutelare i paesi come l’Italia più indebitati. Lo spread di Italia, Spagna e Portogallo era salito ai massimi dal 2020 a 250.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 16-06-2022


Netflix, raddoppia il gaming a causa della crisi

Kiev: come è cambiata dall’inizio della guerra ad oggi