Tragedia a Bergamo: madre accusata di doppio infanticidio
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Tragedia a Bergamo: madre accusata di doppio infanticidio

Tragedia a Bergamo: madre accusata di doppio infanticidio

La mamma di Bergamo, Monia Bortolotti, è accusata di aver ucciso i suoi due bambini, le indagini sull’infanticidio.

La mamma di Bergamo, Monia Bortolotti, è al centro di un caso che ha scosso l’opinione pubblica, accusata di aver ucciso i suoi due figli, le indagini hanno portato alla luce dettagli inquietanti e contraddizioni nelle sue dichiarazioni sul doppio infanticidio.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Bambino neonato nascite

La scomparsa dei bambini e le indagini

Il primo tragico evento si è verificato con la morte di Alice, di soli quattro mesi, inizialmente attribuita a una morte in culla. Tuttavia, l’anno successivo, la scomparsa del piccolo Mattia, di appena due mesi, ha sollevato sospetti. Le indagini dei carabinieri hanno rivelato che la causa della morte del bambino era “asfissia meccanica da compressione“. Questo ha portato alla riesumazione del corpo di Alice, anche se purtroppo non era più analizzabile.

Il 25 ottobre, quando Monia chiamò i soccorsi, i carabinieri decisero di indagare a fondo. Dopo mesi di indagini e audizioni, l’esito dell’autopsia di Mattia ha svelato la verità. Nei mesi successivi, Monia è stata interrogata più volte e, secondo quanto riportato da Repubblica, avrebbe fornito dichiarazioni contraddittorie.

Il profilo della madre

Monia, originaria dell’India e adottata da una famiglia bergamasca, aveva raccontato delle sue difficoltà nella gestione dei bambini. Nonostante il supporto del compagno e dei nonni, la pressione sembrava essere troppo per lei. Durante le audizioni, si è contraddetta più volte, in particolare riguardo alla morte di Alice. Inoltre, nonostante il dolore di una madre, raramente visitava le tombe dei suoi figli, a differenza del padre.

La sua storia personale, compresa la sua adozione e il suo trasferimento da un paese all’altro, potrebbe aver giocato un ruolo nelle sue azioni. La comunità di Pedrengo, dove viveva con la sua famiglia, è rimasta scioccata dalle rivelazioni.

Il caso della mamma di Bergamo accusata di infanticidio continua a suscitare molte domande e dibattiti. Mentre la comunità cerca risposte, la tragedia serve come un doloroso promemoria delle pressioni che alcune madri possono sentire e delle tragiche conseguenze che possono derivarne. La società deve riflettere su come può sostenere meglio le madri in difficoltà e prevenire tragedie come questa in futuro.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 5 Novembre 2023 10:07

Terribile scontro durante il decollo: le urla shock dei passeggeri sull’aereo

nl pixel