Polemiche in Germania sull’idea del governo di redistribuire la ricchezza attraverso l’adozione di tasse sui ricchi.

Il “Consiglio dei saggi” una volta acclamava il liberalismo, ma oggi esplode nella inaspettata idea di tassare i ricchi per contrastare la crisi. Dal momento che migliaia di euro di aiuti sono stati inviati anche a quelle categorie agiate che non avevano poi così bisogno, gli esperti dichiarano la loro logica spiegando un cambio di rotta per cercare di recuperare fondi aumentando le tasse su chi può permetterselo.

Pagamenti
Pagamenti

Come poter contrastare la crisi energetica causata dalla guerra in Ucraina? Per il governo tedesco la soluzione sarebbe quella di tassare i ricchi, e a proporlo sono proprio coloro che hanno sempre sostenuto il libero commercio e il rigore fiscale. Si tratta di un gruppo di esperti del Consiglio per l’analisi della situazione economica, dal parere così autorevole da essere definiti “i saggi”.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La presentazione del testo

Il rapporto annuale redatto dal cinque esperti in sei settimane, ha suscitato scalpore e polemiche. Ieri la presentazione ufficiale del testo, in cui si raccomanda all’esecutivo di aumentare le tasse per i più ricchi. Un tema estremamente delicato dal punto di vista politico, dal momento che il ministro delle Finanze, Christian Lindner, è il leader del Fdp che ha aderito alla coalizione di Olaf Scholz, solo dopo che gli altri due partiti (i socialdemocratici Spd e i Verdi) hanno promesso che non sarebbero state aumentate nuove tasse.

Gli esperti spiegano la necessità di recuperare fondi, dal momento che negli ultimi mesi sono stati attuati sgravi fiscali molto generosi per far fronte all’impennata dei prezzi di gas, petrolio ed elettricità. E dato che molti soldi sono andati anche a beneficio dei più ricchi che non ne avevano bisogno, sarebbe giusto introdurre un prelievo aggiuntivo per le categorie più agiate.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 10-11-2022


Dl Aiuti quater, i fringe benefit da 3.000 euro

Italia: Pil 3,8% nel 2022, ma solo dello 0,3% nel 2023