Biagio Antonacci attacca Fedez: "Non mi sarei mai presentato"
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Biagio Antonacci attacca Fedez: “Non mi sarei mai presentato”

Fedez

Come Biagio Antonacci combina musica e critica sociale nel suo nuovo album, esprimendo opinioni forti su Fedez.

Biagio Antonacci torna a far parlare di sé non solo per la sua musica ma anche per le sue opinioni spiccate sul mondo dello spettacolo per frase su Fedez. Secondo quanto riportato da Repubblica e ripreso da today.it, in una recente intervista, il cantautore ha discusso del suo nuovo album e del suo legame con le radici periferiche di Milano, lanciando una frecciata inaspettata a Fedez.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Fedez
Fedez

L’essenza della nuova musica di Antonacci

Dopo cinque anni di pausa, Biagio Antonacci ha rilanciato la sua presenza nella scena musicale con un album di inediti a gennaio e il singolo “Lasciati pensare” a marzo. Oltre alla musica, Antonacci vive una vita riservata tra Bologna e Cesenatico, dove si dedica alla bioedilizia e alla produzione di olio e vino, dimostrando un ritorno alle origini sia nella vita personale che in musica.

Originario di Rozzano, proprio come Fedez, Antonacci ha una visione delle periferie come luoghi di formazione di sogni e carattere. Come riportato da today.itA certi posti resti legato perché c’è una parte di te che non è mai partita. È rimasta lì a innamorarsi delle fragranze delle anime che incontravi nei cortili“, afferma Antonacci, sottolineando il valore formativo di questi ambienti difficili. La sua frecciata a Fedez emerge chiara quando critica l’ostentazione di simboli di ricchezza come la Ferrari, un comportamento che non rispecchia il suo stile di vita.

La critica per ostentazione

Utilizzando la periferia come metafora, Antonacci descrive questi luoghi come essenziali per la sua crescita personale e artistica. Riconosce il diritto dei giovani artisti di celebrare il loro successo, ma distingue il suo approccio più sobrio: “Non sarei mai entrato a Rozzano con la Porsche o col Rolex, i miei si sarebbero arrabbiati se mi avessero visto girare così“, evidenzia il cantautore come riportato da today.it.

Antonacci mette in luce una discrepanza tra il suo modo di vivere e quello di alcuni colleghi, come Fedez. La sua critica non nasconde un senso di rispetto per le origini e una critica verso chi sceglie di vivere il successo in modo ostentato. “Ma i più giovani fanno bene a mostrare il loro successo“, ammette, pur mantenendo una preferenza personale per un profilo basso. Così come ripreso da today.it

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 8 Aprile 2024 13:48

Nuovi raid russi a Zaporizhzhia: “Involucro reattore nucleare danneggiato”

nl pixel