Il fondatore di Microsoft, Bill Gates, non sarà più tra gli uomini più ricchi del mondo: vuole donare tutto il suo denaro alla sua fondazione.

Bill Gates è al momento il quarto uomo più ricco del mondo. Un dato decisamente clamoroso, con l’americano, fondatore di Microsoft, che si piazza nel novero dei miliardari più facoltosi dell’umanità. Eppure, potrebbe non essere così, a breve: Gates vuole donare tutti i suoi soldi alla sua fondazione, la Bill and Melinda Gates Foundation. Da ciò, perderebbe il suo status di uno degli uomini più ricchi del mondo, al fine di fare del bene.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le parole dell’imprenditore

“Ho l’obbligo di restituire le mie risorse alla società nei modi che hanno il maggiore impatto per ridurre la sofferenza e migliorare la vita delle persone”, ha affermato Bill Gates su Twitter. “Spero che anche altre persone in posizioni di grande ricchezza e privilegio si facciano avanti in questo momento”. Stando alla rivista Forbes, il patrimonio di Bill Gates vale 118 miliardi di dollari. “Mentre guardo al futuro, ho intenzione di donare praticamente tutta la mia ricchezza alla fondazione”, ha detto il miliardario. “Mi sposterò in basso e alla fine fuori dalla lista delle persone più ricche del mondo”.

Bill Gates
Bill Gates

“Diverse enormi catastrofi globali negli ultimi anni hanno lasciato le persone scoraggiate, e molti si chiedono se il mondo sia destinato a peggiorare – ha affermato Gates – Ma sono ancora ottimista. Queste battute d’arresto si verificano nel contesto di due decenni di progresso storico e credo che sia possibile mitigare i danni e tornare ai progressi che il mondo stava facendo”.

Secondo gli analisti, al momento, la Bill and Melinda Gates Foundation – creata nel 2000 con la moglie Melinda, dalla quale si è separato nel 2022 – è il secondo ente benefico più grande del mondo, con un patrimonio di ben 49,8 miliardi di dollari e il sostegno di molti ricchi benefattori. La Fondazione è il più grande finanziatore privato dell’Organizzazione mondiale della sanità. Prima della fondazione, solo gli Stati Uniti.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 18-07-2022


Riforma pensioni, chi lascerà il lavoro a gennaio? 

Un visto per i nomadi digitali