Sul mercato dal 2015, la BMW i8 combina prestazioni di livello a consumi ed emissioni fortemente contenute, grazie ad un propulsore ibrido plug-in estremamente efficiente.

La i8 è un modello di auto sportiva ibrida plug-in a due porte prodotto dalla BMW, in configurazione coupé o roadster. Progettata da Benoit Jacob e Mario Majdandzič, la BMW i8 è stata lanciata sul mercato nel 2015 mentre un concept (BMW Vision EfficientDynamics) era stato presentato già nel 2009, in occasione del Salone dell’Auto di Francoforte. Nel 2011 e nel 2012, la casa bavarese presenterà altre due concept car prima di produrre un prototipo – nel 2013 – che anticipava la versione di serie.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Scheda tecnica BMW i8

La BMW i8 coupé (e Roadster) è lunga 4.689 mm, è larga 1.942 mm ed è alta 1.298 mm, mentre l’interasse misura 2.8 metri. Come gli altri modelli della famiglia ‘i’ prodotti dalla casa dell’elica (che nel 2021 accoglierà la Vision iNEXT), anche la i8 sfrutta l’architettura LifeDrive che prevede la presenza di una cellula di sicurezza ad alta resistenza per i passeggeri (realizzata in fibra di carbonio) e un telaio in alluminio. La combinazione permette di ottimizzare il peso dell’auto e di assicurare un comportamento di guida altamente sportivo.

Il design è uno degli elementi maggiormente distintivi del modello. Ciò che balza subito all’occhio sono le portiere in fibra di carbonio con l’apertura ad ali di gabbiano; dal punto di vista stilistico, la BMW i8 presenta linee dinamiche e profili muscolari; l’anteriore conserva la classica calandra a doppio rene BMW, inserita nella stessa fascia dei gruppi ottici full-LED che sfoggiano un profilo affilato. Sul cofano anteriore una vistosa cintura nera a forma di ‘V’ alimenta il carattere sportivo della vettura, evidenziato anche dal profilo aerodinamico che solca la fiancata, assecondando il contorno della portiera e proseguendo al di sopra del passaruota posteriore.

La i8 è disponibile in quattro colori di carrozzeria (Sophisto Grey, Chrystal White, E-Copper o Donington Grey) abbinati a cerchi in lega leggera da 20 pollici. Per gli interni sono disponibili varie armonie derivate dalle diverse combinazioni di colori tra pelli e tessuti: Carpo Ivory White e Black, Accaro Amido e E-Copper, Carpo Amido e Black, Halo Dalbergia Brown e Carum Grey.

BMW i8
Fonte immagine: https://twitter.com/BMWi

Il motore BMW i8

La BMW i8 è sospinta da un propulsore sincrono, sviluppato e prodotto dalla GKN, che combina l’azione di un motore a combustione interna e un’unità elettrica. Per quanto concerne il primo, si tratta di un 3 cilindri in linea (con 4 valvole per cilindro) da 1.5 litri (1.499 cc di cilindrata) in grado – secondo i dati ufficiali forniti dal costruttore – una potenza massima pari a 231 CV ad un regime di 5.800 – 6.000 giri al minuto e una coppia da 320 Nm a 3.700 giri.

Il motore elettrico, invece, sfrutta una batteria agli ioni di litio da 11.6 kWh di capacità lorda; è capace di erogare una potenza di 105 kW e una coppia massima di 250 Nm. L’autonomia del solo propulsore elettrico può raggiungere i 55 km mentre una ricarica completa – coadiuvata dal motore termico – arriva a 440 km; i tempi di ricarica dell’80% della batteria – sia utilizzando un impianto ad alta tensione a 3.7 kW/12 A (80%) che uno a 16 A (Wallbox)- sono di quasi due ore e mezza. Nel suo assieme, il motore ibrido plug-in a trazione integrale della i8 sviluppa 374 CV e 570 Nm e riesce a toccare i 100 km/h da fermo in 4.4 secondi.

I riscontri prestazionali della BMW i8 in modalità puramente elettrica includono una velocità di punta che raggiunge i 120 km/h e uno scatto da 0 a 60 km/h in 4.5 secondi. I dati relativi alle prestazioni in sinergia con il motore termico sono decisamente migliori: 250 km/h quale velocità massima. BMW dichiara inoltre un consumo di carburante in ciclo combinato di appena 1.8 litri per 100 km ed emissioni di CO2 (sempre in ciclo combinato) di 42 g per km. Leggermente diversi i dati relativi alla BMW i8 Roadster, per la quale la casa tedesca riporta valori superiori sia in fatto di consumi (2.0 litri/ 100 km) che di emissioni (46 g/km) in ciclo misto.

Tecnologia, sicurezza e guida assistita

La dotazione di dispositivi di sicurezza è piuttosto ampia e decisamente all’avanguardia. Il Traffic Jam Assistant regola la velocità e la distanza di sicurezza grazie ai sensori radar; include l’avviso – acustico e visivo – per evitare tamponamenti. L’assistenza di sterzata – attiva fino a 210 km/h – mantiene l’auto in corsia, combinando l’azione di un sistema radar e di una telecamera stereo; “sebbene il sistema sia in grado di condurre la vettura in modo indipendente” – fa sapere la casa tedesca – “il guidatore è ancora obbligato legalmente a tenere entrambe le mani sul volante”.

L’assistente di controllo corsia assiste il conducente in modalità di guida non automatica, emettendo segnali di intensità crescente qualora il rischio di tamponamento non diminuisca; l’avviso di uscita corsia consiste in una leggera vibrazione del volante: il sistema, che opera a partire dai 70 km/h, sfrutta una telecamera in grado di monitorare le linee di carreggiata per 50 metri. L’avviso di cambio corsia, invece, serve a fornire un quadro chiaro del contesto di guida: se si prova il sorpasso su una corsia già occupata (controllata dal monitoraggio dell’angolo cieco), il volante vibra e si accende una spia luminosa; infine, l’Active Protection rileva segnali di stanchezza del conducente, tende le cinture di sicurezza in maniera reversibile e aziona i freni in caso di incidente.

Anche in fatto di sistemi di assistenza alla guida, la BMW i8 può contare su una dotazione di prim’ordine grazie all’Active Cruise Control e il Parking Assistant che include: telecamera per retromarcia, Remote Control Parking, Surround View (visione panoramica a 270°) e Park Distance Control per le manovre negli spazi stretti: si attiva ad una distanza di 30 cm da fermo e 80 cm durante la guida.

L’infotainment di bordo, grazie alla compatibilità tramite BMW ConnectedPro con Apple CarPlay, permette di gestire comodamente le funzionalità presenti sul proprio smartphone, (musica, messaggi, telefonate o altro) utilizzando i comandi touch o quelli vocali.

Listino prezzi BMW i8

La BMW i8 non è un’auto accessibile per tutte le tasche; la sportiva della casa bavarese si colloca tra i modelli di fascia (molto) alta, grazie ad un prezzo di attacco di ben 147.600 euro per la versione coupé e 163.400 euro per la variante Roadster.

Fonte immagine: https://twitter.com/BMWi

Fonte immagine: https://twitter.com/BMWi

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 24-09-2018


Sospensione patente: quando scatta la sanzione e cosa fare per la restituzione

Pagani Zonda vs Bugatti Veyron: prestazioni straordinarie a costi proibitivi