La versione più performante della Serie 4 coniuga prestazioni sportive, eleganza e comfort da coupé classica; il tutto a prezzi da modello di fascia alta.

La M4 è una versione speciale – in configurazione coupé e cabriolet – della Serie 4 prodotta dalla BMW a partire dal 2014. Progettata da Florian Nissl, viene assemblata in Germania, negli impianti BMW di Monaco di Baviera (coupé) e Regensburg (cabrio). Dopo la presentazione del concept M4 GTS a Pebble Beach nell’agosto del 2015, la Casa bavarese ha prodotto e commercializzato – tra il 2017 ed il 2018 – un’edizione limitata da 3.000 unità denominata BMW M4 CS che rappresenta il vertice della gamma M4 sia in termini di prestazioni che di prezzo.

Scheda tecnica BMW M4

La M4 è lunga 4.671 mm, è larga 1.870 mm (con gli specchietti chiusi) ed è alta 1.383 mm e il passo misura 2.812 mm; la massa (in configurazione coupé) è di 1.515 kg, con una distribuzione prossima al 50/50. La versione cabrio pesa oltre 300 kg in più (1.840 kg) e presenta una distribuzione maggiormente sbilanciata sul retro; l’edizione speciale CS, invece, riduce il peso complessivo della vettura grazie all’utilizzo di materiali più leggeri per alcune parti della carrozzeria e degli interni. L’impianto frenante comprende, di serie, freni Compound con le pinze blu metallizzato mentre i freni carboceramici M sono disponibili come optional a pagamento.

Dal punto di vista estetico, la BMW M4 coupé si caratterizza per le linee muscolari; l’anteriore abbina la classica griglia a doppio rene con profilo cromato ad una fascia inferiore che si sviluppa in tre parti, ciascuna delle quali include un’ampia presa d’aria. Il carattere sportivo del modello si riflette anche nel posteriore, dove spicca il diffusore che ospita la doppia coppia di scarichi cromati. La versione ‘CS’ presenta un profilo fastback più accentuato, con il tettuccio che ‘cala’ verso il retro in maniera più decisa, determinando un leggero abbassamento del baricentro.

Per la carrozzeria, BMW offre una gamma di vernici che include una tonalità pastello (Alpinweiss) e sette colorazioni metallizzate (Nero Zaffiro, Mineral White, Mineral Grey, Blu San Marino, Austin Yellow, Yas Marina Blu, Arancio Sakhir) cui si aggiungono Azurite Black, Champagne Quarzt, Tanzanite Blu e Smoked Topaz. La Casa dell’elica offre anche tre tipi di cerchi – da 18”, 19” e 20” – con pattern diversi mentre per gli interni in pelle vi sono ben otto armonie differenti.

La dotazione tecnologica offre, oltre al Driver Advice System, diversi dispositivi votati alla guida sportiva: il Launch Control assicura la massima accelerazione in partenza, il Drive Package M spinge la velocità di punta fino ai 280 km/h; l’M Drive consente di passare alla modalità DSC (controllo dinamico della stabilità) mentre il Driving Experience Control consente di scegliere la modalità di guida preferita (Comfort, Sport o Sport +).

Il motore BMW M4

La BMW M4 è sospinta da un motore M Twin Power Turbo alimentato a benzina con architettura a 6 cilindri in linea; questa unità da 3.0 litri (2.979 cc di cilindrata) è in grado di sviluppare una potenza massima pari a 431 CV e una coppia motrice di 550 Nm, disponibili già ad un regime di 1.850 giri al minuto. Grazie all’utilizzo dell’iniezione diretta biturbo e delle tecnologie derivate dal motorsport, questo propulsore offre riscontri prestazionali di alto livello: la Casa bavarese dichiara una velocità di punta di 250 km/h e un’accelerazione da 0 a 100 km/h di appena 4.3 secondi.

BMW M4
Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/108649127@N03/11335896563

Prestazioni da sportiva comportano consumi piuttosto elevati; i dati forniti dal costruttore riportano di un dispendio di carburante pari a 12 litri per 100 km su ciclo urbano, 6.9 litri in extraurbano e 8.8 litri in ciclo combinato. Per quanto riguarda le emissioni inquinanti, BMW dichiara 204 g per km; con il pacchetto M Sport, i consumi e le emissioni aumentano leggermente arrivando, rispettivamente, a 9.1 l/100 km (ciclo misto) e 231 g/km. Questa motorizzazione viene abbinata sia ad un cambio manuale (a 6 marce) che ad uno automatico a 7 marce a doppia frizione DKG con drivelogic.

La BMW M4 CS

Questa edizione limitata della M4 – presentata al Salone dell’Auto di Shangai nel 2017 – unisce le prestazioni da sportiva al comfort da coupé a quattro posti. Il 6 cilindri in linea, abbinato al cambio automatico a doppia frizione, viene declinato in un taglio di potenza da 460 CV e arriva a sviluppare una coppia di 600 Nm. Maggiore potenza si traduce in migliori prestazioni: la M4 CS raggiunge i 100 km/h da fermo in appena 3.9 secondi e tocca una velocità massima pari a 280 km/h. In quanto a consumi ed emissioni, la BMW dichiara un dispendio di carburante di 8.4 litri ogni 100 km percorsi e una produzione di CO2 di 197 g per km (entrambi i valori sono relativi al ciclo combinato). La dinamica di guida sfrutta il servosterzo elettromeccanico Servotronic M, il differenziale attivo e l’assetto adattivo M che permette di scegliere tra tre diverse modalità di guida. Grazie all’impiego della lega leggera e della fibra di carbonio, la M4 CS riduce sensibilmente il peso di alcune componenti, come il cofano motore (- 25%) e il tetto (6 kg in meno), rispetto al modello di serie.

La versione ‘CS’ della BMW M4 si caratterizza anche per gli interni, arricchiti da una serie di elementi stilistici esclusivi: i battitacco in alluminio con badge ‘M4 CS’ e il volante rivestito in Alcantara color antracite oltre alla strumentazione specifica dell’allestimento. Sulla M4 CS, il Competition Package comprende sedili sportivi rivestiti in pelle Merino e Alcantara; in aggiunta, rispetto al modello coupé di serie, questa versione presenta diversi elementi dell’abitacolo realizzati in lega leggera, come ad esempio la console centrale (che pesa il 30% in meno) rivestita in Alcantara con cuciture grigio scuro a contrasto. A chiudere la gamma di dotazioni esclusive vi sono i gruppi ottici posteriori dotati di tecnologia OLED (diodi organici a emissione di luce), i cerchi in lega leggera a 10 razze Orbit Grey e lo spoiler posteriore in fibra di carbonio.

Listino prezzi BMW M4

All’interno del proprio segmento di appartenenza, la BMW M4 si colloca in una fascia di prezzi piuttosto alta. Il costo di un modello dipende dalla combinazione tra cambio e configurazione; la versione coupé è offerta a listino a partire da 83.500 euro (con cambio manuale) o da 87.540 euro (con cambio automatico). Più costosa la variante cabrio, che presenta prezzi d’attacco pari a 91.650 euro (trasmissione manuale) e 98.690 euro (trasmissione automatica). Al vertice della gamma si colloca(va) la M4 CS, messa in vendita a partire dalla metà del 2017 con un prezzo di 133.900 euro.

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/72007988@N04/11331150833

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/108649127@N03/11335896563


Formula 1, doppietta Mercedes a Suzuka. Hamilton davanti a Bottas, terzo Verstappen

Dacia Sandero vs Dacia Logan: confronto tra ‘sorelle’ low cost