Bomba d'aereo a Torino: oltre 10mila le persone evacuate

Torino si ferma: due quartieri evacuati per il disinnesco di una bomba (VIDEO)

Torino si ferma per mettere in sicurezza la bomba d’aereo della Seconda Guerra Mondiale. Oltre 10mila persone evacuate.

TORINO – Due quartieri di Torino evacuati per le operazioni di disinnesco della bomba d’aereo della Seconda Guerra Mondiale. Alle 9 di domenica 1° dicembre inizieranno in via Nizza i militari inizieranno a fare tutto il necessario per mettere in sicurezza l’ordigno che successivamente sarà fatto brillare in una cava.

Nelle prime ore di questa mattina è iniziato il trasferimento delle persone nei padiglioni del Lingotto Fiere per tutti quegli abitanti che non potranno trovare ospitalità tra parenti e amici. Le case della zona rossa saranno chiuse mentre i residenti nella zona gialla non potranno filasciare il proprio appartamento fino a quando le operazioni in via Nizza non sono finite.

Bomba d’aereo trovata a Torino

La bomba d’aereo della Seconda Guerra Mondiale è stata trovata durante dei lavori per il teleriscaldamento. Molto probabilmente l’ordigno è stato lanciato dagli alleati più di 70 anni fa ed è rimasto inesploso. Si tratta di un congegno inglese da 500 libre, con un cuore di 65 kg di esplosivo al tritolo.

Le operazioni di messa in sicurezza e successivamente di disinnesco sono previste per le 9 di questa mattina ma la macchina dei soccorsi si è messa in moto dalle 7 quando è iniziata l’evacuazione delle persone presenti nella zona rossa. E prima delle 17 non potranno rientrare a casa.

Bomba Torino
fonte foto https://twitter.com/Viminale

Dopo Torino, Brindisi si prepara all’evacuazione

Ma non solo Torino in questo dicembre deve fermarsi per un disinnesco di una bomba della Seconda Guerra Mondiale. Domenica 15 dicembre sarà Brindisi ad essere isolata (oltre 50mila persone a rischio) per la messa in sicurezza di un altro ordigno rinvenuto nei giorni scorsi.

Anche in questo caso le operazioni saranno molto delicate e dureranno per diverso tempo. Con il Comune che si è attivato per prestare soccorso a tutti gli abitanti delle zone coinvolte.

fonte foto copertina https://twitter.com/Viminale

ultimo aggiornamento: 01-12-2019

X